Espugnata Verona Adesso la Thermal non può nascondersi

VERONA Non si arresta la marcia della Thermal che vince di misura in casa del Santa Lucia Golosine, grazie alla rete di Cadau messa a segno nei primi minuti della ripresa. Gli ospiti, già in avvio di gara, si mostrano come una squadra coriacea e ben organizzata. I locali soffrono, soprattutto nella prima parte del match, la rapidità e la precisione di manovra degli avversari, e nella seconda parte si fanno pericolosi solo su punizione. Al 1' De Freitas, servito da Bedin, tenta l'incornata che finisce sopra la traversa. Due minuti più tardi, ottima opportunità per il Thermal: Cadau passa la palla a Giusti il quale imbecca in area l'accorrente Tamasa che fallisce il tiro da buona posizione. I padovani ci provano poi con una conclusione di De Freitas (18') e, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, con un sinistro di Calgaro ma Hu para in due tempi. La prima vera palla-gol del Team S. Lucia giunge al 34': Cisse, su cross di Meda dalla sinistra, manda la sfera sul fondo da centroarea. Il portiere locale, al 35', chiude l'uscio al calcio piazzato battuto da capitan Ballarin. Al 41', dalla sinistra, assist di Meda verso il centro per Avesani che batte a rete ma il gol è annullato dall'arbitro per fuorigioco. Nel secondo tempo all' 8' Cadau porta in vantaggio il Thermal con un rasoterra scagliato dall'interno dell'area. Al 10' Lonzar opera un invitante assist in area ma nessuno lo raccoglie. Il destro di Avesani da fuori area, al 16', è troppo centrale e Fortin neutralizza. Al 26' lieve infortunio alla caviglia per il direttore di gara che viene soccorso dalla panchina locale e, dopo un minuto, riprende la conduzione del gioco. I biancoblù lottano alla ricerca del pareggio che però non arriva. Al 35', sulla punizione di Meda, Lonzar spedisce a fondocampo. Al 38', su calcio piazzato di Gasparato, colpo di testa di Avesani sottoporta: fuori. Al 45' l'arbitro espelle mister Soave. L'ultima occasione, al 49', è del Team. La guadagna Lucenti che viene atterrato vicino al limite dell'area: Meda calcia la punizione con il destro e la palla esce di poco.