Al Cdq1 dieci consiglieri su 16 se ne vanno

CENTRO Consiglio di Quartiere 1 infuocato giovedì sera tanto che l'accaduto è arrivato ai piani alti di palazzo Moroni. Con una lettera il consigliere del Partito Democratico Marco Righini porta all'attenzione del del Sindaco e dell'assessore Silvia Clai un episodio che il consigliere della Lega Nord Pierfilippo Pavanini ha giudicato «piuttosto grave». Dieci consiglieri su 16 presenti hanno abbandonato il consiglio di quartiere dopo il rifiuto del presidente Filippo Frattina di rinviare la discussione degli argomenti all'ordine del giorno. Il presidente si è appellato al regolamento per giustificare l'inammissibilità della richiesta ma i consiglieri hanno ritenuto i loro diritti «gravemente violati» e «di fatto esautorati delle loro prerogative e pertanto costretti ad abbandonare la seduta» come scrive Pavanini nella lettera che ha inviato per una valutazione dell'accaduto. Il consiglio di quartiere 1 è da tempo nell'occhio del ciclone: il Pd ma anche alcuni consiglieri di maggioranza ne hanno denunciato l'immobilità e si era arrivati a ipotizzare il commissariamento per non perdere i fondi destinati ai quartieri. La settimana scorsa era arrivata la convocazione del consiglio ma il clima si è confermato essere teso.(v.v.)