Pontevigodarzere, no al park autodromo

PONTEVIGODARZERE Sopralluogo degli esponenti del movimento Anima Critica con i tecnici del Comune al parcheggio scambiatore di Pontevigodarzere. Numerose le criticità rilevate dai residenti del rione, da tempo impegnati nella "sana" gestione della cosa comune. «Prima di tutto serve un'adeguata segnaletica dei limiti di velocità lungo il rettilineo che collega il park da via Verrocchio in direzione Pontevigodarzere», riferisce Massimo Camporese, di Anima Critica, «questa strada di collegamento è diventata praticamente un'arteria a scorrimento veloce, usata come scorciatoia di attraversamento indipendente dal parcheggio stesso. Considerando che non era stata creata per questo, servirebbero anche dei dossi a regolarne la velocità». Inoltre è stata avanzata ai tecnici la proposta di modificare l'uscita degli automezzi per non "imbottigliare" ulteriormente la strettoia d'ingresso. Infine «abbiamo segnalato l'urgenza di agevolare il passaggio delle carrozzine per disabili all'interno del parcheggio». (e.sci.)