i protagonisti della banda

Diciotto arresti su ordinanza di custodia cautelare. In manette sono finiti: Francesco Ferrari, 62 anni, restauratore residente a Cera (Verona); Giuliano Vallese, 63 anni, artigiano residente a Masi; Luigi Sacramati, 62 anni, residente a Badia Polesine (Rovigo); Romeo Giacon, 53 anni, originario di Camposampiero ma residente a Montopoli Valdarno (Pisa); Gaspare Orazio Iraci, 48 anni, custode originario di Gela ma da tempo residente ad Abano; Mario Angiolini, catanese di 51 anni, residente a Torri di Quartesolo (Vicenza); Giancarlo Colombani, 70 anni, di Ferrara; Vincenzo Scardovi, 52 anni, imprenditore agricolo residente a Faenza (Ravenna); Attalo Prandi, 62 anni, operaio residente a Bergantino (Rovigo); Davide Merlin, 39 anni, ambulante originario di Monselice con un passato nella gestione di night, ma residente a Stanghella, arrestato in flagranza poiché nel corso della perquisizione è stato trovato in possesso di 40 grammi di cocaina e 6 mila euro in contanti; Giovanni Pinna, 64 anni, residente a Saonara, destinatario della misura agli arresti domiciliari ma già detenuto in carcere a Verona; Marco Bortoloso, 41 anni, residente a Lonigo (Vicenza), destinatario di una misura agli arresti domiciliari ma già detenuto in carcere a Vicenza; Massimo Trosa, operaio padovano di 41 anni, residente a Cittadella; Gianluca Barbato, 41 anni, residente a Pionca di Vigonza, trovato in possesso di 5 chili di marijuana e di 95 mila euro in contanti; Salvatore Arseni, 38 anni, residente a Terrassa Padovana e ora ai domicliari; Francesco Giora, 52 anni, di Montegrotto, attualmente ai domiciliari; Debora Longo, 38 anni, di Cittadella, attualmente ai domicliari; Emanuele Volpi, 56 anni, di Vigonza, attualmente ai domiciliari. (e.fer.)