Invito al cinema meglio se vestiti come i fratelli Blues

Sono oltre 200 le sale (elenco completo sul sito "www.nexodigital.it") che in tutta Italia proietteranno "The Blues Brothers" in alta definizione cinematografica, i prossimi 20 e 21 giugno. Un evento firmato Nexo Digital, in collaborazione con Radio Deejay, MyMovies.it e Universal Home Entertainment, che vedrà la presenza di tante mitiche "Blues Mobile" davanti all'ingresso delle sale italiane (tutti i proprietari possono segnalare la propria auto su "www.facebook.com/NexoDigital"). "The Blues Brothers" quindi, il capolavoro che ha portato i protagonisti, John Belushi e Dan Aykroyd, sull'altare dei più amati ed imitati personaggi cinematografici di tutti i tempi. A trent'anni dalla prematura scomparsa di John Belushi e in occasione della celebrazione dei 100 anni della Universal Pictures, che produsse il film, i fratelli Jake ed Elwood Blues tornano nei cinema di tutto il mondo (ed in contemporanea, fusi orari a parte) per la prima volta in versione restaurata. Un inno alla musica blues, una lista infinita di partecipazioni straordinarie, una commedia e un film musicale, un thriller, un poliziesco, uno spettacolo live, una rapina in grande stile, una parodia del musical, la più bella colonna sonora del cinema, un mix senza tempo di blues e soul che celebrano il potere liberatorio della musica...tutto questo ha fatto di "The Blues Brothers" un film immortale, che ben si presta a celebrare col suo ritorno al cinema un secolo di film di qualità realizzati da Universal Pictures. Uscito nel 1980, diretto da John Landis, "The Blues Brothers" è ben presto diventato un cult movie, grazie a John Belushi e Dan Aykroyd, che si erano conosciuti solo qualche anno prima fondando nel 1978 la Blues Brothers Band, come parte di uno sketch musicale per il Saturday Night Live, il varietà in onda sulla Nbc americana. Al successo del film hanno contribuito anche l'indimenticabile e travolgente colonna sonora (che nel 2004 un sondaggio della Bbc ha dichiarato la più bella di tutta la storia del cinema) e un cast d'eccezione. Si alternano infatti nei 133 minuti di pellicola personaggi come James Brown (il reverendo Cleophus), Ray Charles (il proprietario del negozio di strumenti), Aretha Franklin, John Lee Hooker e persino Steven Spielberg. I Fratelli Blues sono diventati un simbolo: dall'abbigliamento impeccabile (con camicia bianca, giacca, cravatta e pantaloni neri) agli occhiali scuri, dal Borsalino alla portentosa Blues Mobile. Il 20 e 21 giugno sarà quindi l'occasione per ritrovare, per due giorni, un universo fatto di grande musica e grande cinema: la miglior festa possibile per uno dei capolavori della Universal Pictures a 100 anni dalla fondazione. Graditi gli spettatori che arrivino vestiti in tema. Ecco le città e i cinema del Veneto che aderiranno all'evento: Asiago (Lux), Bassano del Grappa (Metropolis), Legnago (Cinecentrum), Lonigo (Eliseo Cineciak), Marcon (Uci), Mestre (Excelsior), Marghera (Uci), Mirano (Teatro), Montagnana (Bellini), Montebelluna (Eden), Padova (Porto Astra), Rovigo (Cinergia), San Bonifacio (Cristallo), San Giovanni Lupatoto (Uci), Verona (Teatro Ristori), Vittorio Veneto (Verdi). Tommaso Miele