«Siamo vicini alle vittime del terremoto»

VENEZIA La due giorni di cattive notizie che ha accompagnato l'America's Cup in laguna si è conclusa con il terremoto di ieri mattina. Max Sirena, skipper di Luna Rossa, nella mixed zone al termine dell'Act veneziano delle World Series ha voluto ricordare le vittime nel ferrarese. L'ho sentito eccome, il terremoto, mi sono svegliato e come prima cosa ho guardato fuori dalle finestre, racconta, ma ho visto che nessun veneziano aveva acceso le luci, così sono tornato a letto, senza però riuscire più a dormire. Un pensiero doveroso va alle vittime, siamo molto colpiti da quanto accaduto. Poi, sulle World Series di America's Cup a Venezia, Sirena aggiunge: Nel match race ci siamo giocati tutto tentando di girare al lasco, abbiamo tirato troppo e abbiamo sbagliato. Sono fasi nelle quali è come tirare i dadi e sperare anche nella fortuna. Poi recuperare è stata dura e il vento non ha aiutato. È stata comunque una settimana molto positiva per Luna Rossa, ma andare sempre sul podio non è facile. Bravi gli svedesi e bravi i francesi. Ora sotto con gli allenamenti in vista dell'Act di Newport negli Stati Uniti. Raggiante, ma sfinito, è Loick Peyron, skipper di Energy Team. Abbiamo avuto una grande giornata, Venezia è sublime e alla fine eravamo distrutti, me compreso, nonostante il nome che porta il nostro team... Un bravo ai ragazzi visto che siamo la squadra meno numerosa del circuito. Sintetico, invece, Dean Barker skipper di Emirates Team New Zeland. Oggi a fare la differenza sono state le condizioni del vento che ci hanno messi in difficoltà, ma questa di Venezia è stata comunque una grande esperienza. Siamo soddisfatti. L'altro vincitore di giornata, lo skipper di Artemis, è fiducioso. Nel match race abbiamo disputato un'ottima regata, sottolinea Terry Hutchinson, e ci siamo imposto contro uno dei team migliori di questa America's Cup. Siamo felicissimi di questo nuovo successo nella specialità del match race. Nella regata di flotta è stato bravissimo Spithill a uscire bene rubando il tempo a tutti quando è calato il vento, e così a tentare di recuperare su Energy. Noi siamo stati messi in difficoltà da Luna Rossa, ma non era facile venirne fuori senza vento. (s.b.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA