Il Comune contro il degrado all'Arcella

Continua la messa in sicurezza dell'area a ridosso del cavalcavia Sarpi Dalmazia. I capannoni tra la ferrovia e via Annibale da Bassano erano stati ispezionati il mese scorso dalla Polizia di Stato e da quella Municipale. Ieri un'ordinanza del sindaco Flavio Zanonato ha imposto ai proprietari di un lotto, quello della ditta Fra Paolo Sarpi Srl, di provvedere al ripristino delle recinzioni dell'area che confina con via Fowst e via Bernina. Durante i controlli la rete metallica è risultata tagliata in verticale, favorendo l'accesso alla zona anche grazie a dei blocchi di cemento che facevano da scaletta al muro di cinta nell'area confinante. Una strada battuta da decine di persone che, nel corso dei mesi, hanno affollato la zona e che l'hanno usata come rifugio temporaneo. Per evitare le conseguenze, come degrado ambientale e aumento della criminalità, il Comune ha dato il via alle operazioni di sgombero. Con l'ordinanza del sindaco la ditta ha l'obbligo di sistemare le recinzioni: i lavori devono iniziare entro otto giorni e concludersi entro un mese, altrimenti gli interventi saranno fatti dalla stessa amministrazione comunale e addebitate ai proprietari. (v.v.)