Entro tre giorni i soldi ai dipendenti della Savi

CASALSERUGO.Entro tre giorni i problemi dei lavoratori della Savi Servizi dovrebbero essere risolti. Lo assicura Salvatore Livorno, rappresentante della Fp-Cgil. La società di Sandrigo, impegnata in servizi integrati per l'ecologia e nella raccolta dei rifiuti nei Comuni di Albignasego, Casalserugo, Arquà Petrarca e Boara Pisani, nell'ultimo mese ha corrisposto solo il 60 per cento dello stipendio ai propri dipendenti. Questo perché il Centro Veneto Servizi, che ceduto l'appalto alla Savi, non avrebbe onorato i pagamenti alla società vicentina.
«Il Cvs ha appena versato i 146 mila euro che doveva alla Savi - annuncia Livorno - e pare che la situazione sia frutto di una serie di tensioni immotivate. La Savi non può fare da scaricabarile: se anche esistono problemi con il Cvs, non devono essere i lavoratori a pagare, né tanto meno può risentirne il servizio ai cittadini. Economie interne alla società, inoltre, avrebbero potuto garantire il pieno pagamento degli stipendi degli operatori». Livorno contesta inoltre l'operato del sindacato Fiadel per «avere prestato troppo il fianco alla situazione». (n.c.)