«Signori stasera non si parte»

ROMA. La giornata peggiore per l'Italia sarà quasi certamente oggi con la chiusura programmata degli scali del nord e con Alitalia che ha programmato per questa mattina, fino alle ore 12, la cancellazione dei voli da e per Londra, Amsterdam, Bruxelles e Parigi. Ma già ieri sono stati centinaia i voli saltati dagli scali di tutto il Paese. Sono stati bloccati, in particolare, i collegamenti con gli aeroporti del Nord Europa, molti dei quali erano stati chiusi.
In Lombardia sono stati cancellati oltre duecento voli a Linate e Malpensa e circa 50 a Orio al Serio dove Ryanair ha già annullato gran parte dei voli fino alle 13 di lunedi 19 aprile. In Piemonte una quarantina i voli cancellati allo scalo di Torino Caselle, pari a circa un terzo di tutti i collegamenti. Nel Lazio a Fiumicino sono saltati 130 voli tra arrivi e partenze, 44 a Ciampino. Tanti i passeggeri in attesa nelle sale d'aspetto. In Veneto il bilancio di fine giornata parlava di circa il 30% dei voli cancellati a Venezia. Complessivamente erano in programma 203 voli. A Treviso stop al 60% dei voli, mentre a Verona ne sono stati bloccati una dozzina. In Toscana a Pisa sono stati annullati 40 voli diretti verso il Nord Europa, a Firenze una ventina.
In Emilia Romagna all'aeroporto Marconi di Bologna risultavano annullati 64 voli, tra arrivi e partenze, per gli scali di Londra, Dublino, Parigi, Praga, Amsterdam, Rotterdam, Francoforte, Dusseldorf, Colonia, Bruxelles, Copenhagen. Anche in Puglia dieci voli sono stati cancellati negli aeroporti di Bari e Brindisi.
In Abruzzo annullati tutti i voli verso il Nord Europa in partenza da Pescara. Stessa sorte per quelli pervisti ad Ancona-Falconara nelle Marche. Lunga fila alla biglietteria dell'aeroporto napoletano di Capodichino dove in totale i voli cancellati erano 25.
Intanto l'Enac ricorda quali sono i diritti dei passeggeri in circostanze del genere. Secondo la normativa comunitaria in vigore è previsto che in caso di cancellazione del volo la compagnia aerea offra ai passeggeri: la scelta tra il rimborso del prezzo del biglietto oppure l'imbarco su un volo alternativo il prima possibile. Nel caso in cui la compagnia offra in alternativa al rimborso del biglietto un vaucher, l'accettazione rimane «nell'esclusiva facoltà del passeggero». (m.v.)