Il Casinò è amaro Manca la grinta cade il Petrarca


CASINO' VENEZIA: 24- PETRARCA: 19
CASINO' DI VENEZIA:Zorzi; Perziano, Ziegler, Van Niekerk, Fadalti; Duca, Lucchese; Wium (18' st E. Candiago), Palmer, Paschini; Van Jarsveeld, Ursache; McGovern (19' st Assi), Gianesini, Levaggi. All. Alejandro Canale.
PETRARCA PADOVA:Spragg, Innocenti, Chillon, Ambrosio, Faggiotto, Mercier, Leonardi, Padrò, Galatro, Bezzati, Filippini (8' st Ansell), Fletcher, Gastaldi (1' st Caporello), Gatto, Costa Repetto. n.e. Marchetto, Sclosa, Billot, Patrizio, Bertetti. All. Pasquale Presutti.
ARBITRO:Sironi (Colleferro). GdL: Corda (Parma) e Valbusa (Treviso). Quarto Uomo: Chiesa.
MARCATORI:PT 4' m. Van Niekerk, t. Duca; 14' cp Duca; 21' cp Duca; 31' cp Mercier; 36' m. Palmer, nt. ST 3' drop Duca; 9' cp Mercier; 13' m. Costa Repetto, t. Mercier; 20' cp Duca; 40'+3' cp Mercier.
NOTE:p.t. 18-3. Giornata soleggiata e tiepida, terreno in perfette condizioni, spettatori 1900. Ammoniti: Van Niekerk (Casinò di Venezia) Calci: Duca 5/8 (cp 3/4, tr. 1/2, drop 1/2); Mercier 4/8 (cp 2/5, tr. 1/1, drop 1/2). Man of the Match: Davide Duca (Casinò di Venezia). Punti classifica: Casinò di Venezia 4, Petrarca Padova 1
FAVARO VENETO.Il Casinò di Venezia fa suo il derby che non t'aspetti giocando sulle corde che il Petrarca non ha invece mai saputo toccare, nel match che se per i padovani pesava tantissimo in zona-playoff, per i lagunari ultimi in classifica rappresentava invece di già una vera e propria ultima spiaggia. La differenza per Venezia l'hanno fatta la fame e la paura, quella positiva, e allora tutto diventa decisivo, ogni azione, ogni movimento, ogni secondo di battaglia. La faccia di Presutti a fine gara era eloquente: i suoi ragazzi non hanno saputo annusare la paura degli avversari e trasformarla nel veleno che alla lunga avrebbe potuto intossicarne le idee, cedendo sul piano dell'aggressività e nelle contese sui punti d'incontro, ma soprattutto scontando la giornata non particolarmente brillante di un Mercier cui le guardie veneziane hanno per 80 minuti tolto letteralmente l'ossigeno in giro per il campo. La prima frazione si chiude sul 18 a 3. Il solco è già pesante, ma a scavarlo ulteriormente ci pensa l'ispirato Duca che spedisce in mezzo ai pali un bel drop al 3'. Padova è però più in partita: al 9' Mercier accorcia, all'11' il veneziano Van Niekerk si vede sventolare il giallo in faccia per placcaggio irregolare. In superiorità numerica Padova affonda il colpo e trascinato da Galatro e Leonardi porta a casa un parziale di 10 a 0 (meta trasformata di Costa Repetto e drop di Mercier), avvicinandosi sul 16 a 21. Al 20' calcio di Duca a segno, al 35' Padova attacca furiosamente grattando via metri su metri fino alla linea dei 5, ma la difesa tiene e trova il turn-over. Il match finisce li, ma al 4' di recupero Padova ottiene fallo in attacco e Mercier indovina il calcio del 24 a 19 che vale almeno il punto di bonus. (g.g.)
Altri risultati.Futura Park Roma - Mps Viadana 18-26 (0-4), Femi Cz Rovigo - Benetton Treviso 34-28 (5-2), Consiag I Cavalieri Prato - ferla L'Aquila 19-25 (1-4), Banca di Parma - Pluvalore Gran parma 25-28 (1-4).
Classifica.Mps Viadana punti 47; Benetton 43; Femi Cz Rovigo 39; Petrarca Padova 35; Consiag I Cavalieri Prato 30; Banca di Parma 29; Futura Park Roma e Ferla L'Aquila 27; PlusValore Gran Parma 19; Casinò di Venezia 18.