Giunta da rifare per Zanonato

PADOVA.Zanonato costretto al rimpasto di giunta. Ben tre assessori della sua amministrazione sono stati eletti consiglieri regionali. Sinigaglia, Bortoli e Pipitone avranno adesso 10 giorni dalla proclamazione degli eletti per dimettersi da assessori, perché il loro ruolo è incompatibile con quello di consigliere. «Dovrò ragionare sull'urbanistica. Sto cercando una soluzione di qualità» ha spiegato ieri il primo cittadino. I nomi dei nuovi assessori? «Li avrete tra qualche giorno». Ma almeno su due «turn over» il conto è resto fatto. Al sociale al posto di Sinigaglia dovrebbe approdare Gianni Berno, ex diellino e presidente della Veneranda Arca del Santo. Mentre l'Italia dei Valori per gestire l'assessorato alla casa che era di Pipitone indicherà il capogruppo Gianni Di Masi, docente universitario di matematica. Il nodo resta l'urbanistica: in pole position c'è il ritorno dell'ex assessore Luigi Mariani, iscritto al Pd ma non «correntizzato», nonché tecnico esperto della materia. Ma potrebbe arrivare anche Gianni Gallo, ex capogruppo in Regione.
Novità anche in consiglio comunale dove potrebbero entrare Maria Beatrice Rigobello Autizi e Andrea Dalla Venezia per il Pd, e Michele Toniato per l'Italia dei Valori.