Accordo di programma ko Il caso sollevato da Roman ne blocca l'approvazione

MONSELICE. Per l'amministrazione di Monselice è un rinvio di carattere tecnico. Per i cittadini di Ca' Oddo e i consiglieri di opposizione, è già una prima vittoria. Il consiglio comunale stasera non discuterà l'accordo di programma relativo alla viabilità per il nuovo ospedale unico, accordo contestato dalla frazione. Una scelta dettata soprattutto dal «caso Galzignano».
Il Comune limitrofo si è visto escluso dalla discussione, nonostante possieda un vasto terreno proprio a fianco del polo logistico. Terreno che verrebbe tagliato in quattro dalla nuova strada, perdendo cosi di valore e compromettendo la realizzazione in project financing della casa di riposo a Galzignano.
«Ci è arrivata un'osservazione di Galzignano che deve essere analizzata in conferenza dei servizi - conferma il sindaco Francesco Lunghi - in più la Regione ha comunicato che non sono ancora stati acquisiti tutti i pareri necessari».
Soddisfatto Riccardo Roman, sindaco di Galzignano. «Mi sembra una saggia decisione - commenta -. Noi abbiamo presentato una comunicazione alla Regione Veneto chiedendo che la questione venga ripresa in considerazione, per via di questa situazione che colpevolmente sembravano non conoscere».
Dall'opposizione, Francesco Miazzi puntualizza: «Già nella conferenza dei capigruppo avevamo sottolineato al sindaco Lunghi i rischi di questa convocazione cosi frettolosa, avvertendolo sulle possibili amare sorprese per la complessità dell'operazione e le forzature normative che stava mettendo in atto. Non ha voluto ascoltarci e ancora una volta è finito all'angolo. Questo rinvio va salutato come un primo round che va ai residenti di Ca' Oddo, autori di una straordinaria ed efficace opera d'informazione che ha portato alla stesura di numerose e articolate osservazioni».
Osservazioni che saranno discusse in consiglio, ma più avanti.
La conferenza dei servizi di domani avrà carattere decisionale solo per la riconversione del vecchio ospedale. Questo punto rimane all'ordine del giorno del consiglio di stasera.

Francesca Segato