«In Croazia Galandiplomazia»

ZAGABRIA.«Penso che sia lecito parlare di Galandiplomazia, senza per questo montarmi la testa, almeno per quanto riguarda i rapporti estremamente positivi che sono stati stretti in questi anni con la Croazia, la Slovenia e la Carinzia, con le quali, assieme al Friuli Venezia Giulia, abbiamo fatto l'impossibile per costruire l'Euroregione». Lo ha detto il presidente della Regione Giancarlo Galan, a Zagabria per l'insediamento del presidente eletto Ivo Josipovic. «Ma non c'è dubbio che i legami tra Veneto e Croazia sono diventati speciali nel corso del tempo - ha aggiunto il governatore - moltissimo ha fatto il Veneto a tutela e salvaguardia dei beni culturali diffusi tra Istria e Dalmazia, e lo ha fatto restaurando capolavori d'arte e di storia che da secoli rendono affascinanti sia il Veneto che la Croazia. Ed è su questa formidabile esperienza culturale che può fondarsi una politica di sviluppo artistico in grado di attrarre interessi da ogni angolo del mondo. Tanto più e tanto meglio non appena la Repubblica di Croazia entrerà a pieno titolo nell'Unione Europea».