Summer League: ultimo atto sotto il segno di Rosso Alice

TREVISO.E' in archivio anche la nona edizione della Summer League, ormai tradizionale rassegna estiva al Palaverde riservata ad un centinaio di giocatori arrivati da ogni parte del mondo in cerca di contratto. E di conseguenza autentica sede del basket mercato, crocevia di decine di allenatori, dirigenti e procuratori. La finale di ieri sera tra Rosso Alice e Jesolo (presenti i fratelli di Nachbar e Giovannoni, due benettoniani di ieri ed oggi, e quello del rosetano Woodward) e vinta dai primi 106-92 è stata a senso unico (massimo vantaggio 95-68 al 37'), grazie a ritmi altissimi (32-27 nel primo quarto) e soprattutto a una impressionante grandinata di tiri da tre: 14/34.
Le cose migliori le hanno mostrate da una parte Ronell Taylor (20 con 8/14) e dall'altra Terrance Crawford (22 con 9/12). Bene anche, per i vincitori, James May (19 con 5/8 da tre), per gli sconfitti Brain Woodward (15). Nel pomeriggio si erano giocate le altre gare (stile Nba, cioè sui 48' totali con uscita a 6 falli) che hanno definito la classifica: per evitare l'ultimo posto Gatorade ed Algida hanno dato vita alla partita più spettacolare, finita 116-115 per i secondi con 41 punti (miglior prestazione individuale del torneo) di Marcus Barnes, tiratore di 24 anni di Northeastern University. Da non disprezzare nemmeno i 24 punti (4/5 da tre) di Marco Scorrano, esterno di 27 anni di Siena. La Summer League è un bazar dove qualcosa di buono comunque lo si trova sempre, da qui è uscita in passato gente importante: ad esempio quest'anno ha impressionato Catalin Burlacu, centrone romeno di 2.10, e con lui Benjamin Ortner, un quattro austriaco, 22 anni, 2.06 dalle mani molto dolci e Anthony Richardon, ala piccola, un agilissimo grissino nero di 22 anni, da Florida State University. Adesso la Summer League tornerà il prossimo anno, quello del decennale. Ed a fine luglio in Ghirada l'ultimo appuntamento con Basketball Without Borders.
Bargnani in Francia.Il giocatore della Benetton, in tournee francese con la nazionale under 20, ha incontrato nel week end due volte i transalpini. Nel successo 68-65 ha segnato 15 punti, nella sconfitta 52-75 ne ha messi 3. (si.fo.)