Preziosi apre la prosa al Filarmonico con un recital su Totò

Parte giovedì 23 la stagione teatrale del Teatro Filarmonico di Piove di Sacco che si divide in tre rassegne, quella di prosa, un programma dedicato al teatro amatoriale e uno per bambini, che si terrà di domenica pomeriggio. "Quello che cerchi c'è": è il tema di questo cartellone, un tributo a mondo della fiaba, ricordato con una frase presa dal Meraviglioso Mago di Oz, che racchiude tutto l'incanto, lo stupore e l'evidenza di cui si ha bisogno e che il teatro regala. E sarà Alessandro Preziosi, accompagnato alla chitarra da Daniele Bonaviri, giovedì alle 21.15 ad aprire la stagione con "Totò oltre la maschera", il recital omaggio ad Antonio de Curtis a 50 anni dalla morte. L'attore, anche lui napoletano d'origine, porterà in scena lettere, interviste, frammenti, musica e poesia per ripercorre la carriera di Totò, partendo idealmente dal suo rapporto con il teatro, che diventa la chiave per mettere a nudo l'uomo, oltre la maschera dell'interprete che tutti conoscono. Totò è uno dei protagonisti di cinema e teatro senza età che non ha mai smesso di far ridere il pubblico e far sentire la sua presenza. Non lo ha fatto la sua maschera, emblema sorridente e triste del sottoproletariato urbano in un'Italia schiacciata ma viva, e non lo ha fatto l'uomo, nostalgico e fragile, che con quella maschera non aveva molto a che fare. Il biglietto è di 17 euro intero, 15 euro ridotto. La stagione del Filarmonico di Piove questa settimana avrà un secondo appuntamento: domenica 26 alle 16 spazio alle famiglie e al pubblico più giovane con "L'ultima cena" della compagnia 3 Chefs Trio Commedy Clown e la regia di Rita Pelusio. Ingresso 6 euro. La stagione è organizzata dall'Associazione Nuova Scena con l'assessorato alla cultura di Piove di Sacco e Arteven. Informazioni 0495840177 - 0499705871; www.teatrofilarmonico.it. (er.bol.)