Addio a Pilla, inventò lo slogan «O così o Pomì»

NOVENTA DI PIAVE La sua creazione più celebre rimarrà sicuramente «O così o Pomì», slogan ideato nel 1984 per pubblicizzare uno nota passata di pomodoro e divenuto poi tanto popolare da trasformarsi in un modo di dire. All'età di 72 anni, è venuto a mancare, dopo una lunga malattia, Pino Pilla, uno dei più importanti copywriter della storia della pubblicità italiana. Milanese d'adozione, Pino Pilla era originario di Noventa di Piave, paese di poco più di seimila abitanti, nel Veneziano, a cui era rimasto sempre molto legato, tanto da farvi ritorno ogni anno insieme alla moglie Isabella Franchin, scomparsa qualche anno fa. Pino Pilla, che in realtà si chiamava Agrippino come il nonno, aveva lasciato Noventa la prima volta oltre quarant'anni fa. Il padre Marcello e la madre Mariuccia gestivano la storica farmacia del paese. Anche Pino Pilla si sarebbe dovuto laureare in farmacia, ma la sua carriera universitaria s'interruppe al terzo anno, per assecondare quella vena artistica che lo ha portato a creare alcune delle più memorabili campagne pubblicitarie. La sua carriera di pubblicitario iniziò a Milano nel 1969. A credere in lui fu Dario Landò, che lo assunse all'agenzia Masius. Ma il suo maestro, come raccontò lo stesso Pilla, fu Emanuele Pirella, con il quale ha lavorato in tre agenzie pubblicitarie per più di dieci anni. Sempre realtà di primo piano del settore, dalla Ogilvy all'agenzia Italia/Bbdo (di cui è stato uno dei fondatori) fino alla Pirella Goettsche, per cui firmò il celebre slogan della "Pomì". Ma basta sfogliare una qualsiasi vecchia rivista per imbattersi in una delle memorabili campagne pubblicitarie inventate da Pino Pilla. Chi non ricorda lo slogan: «Patatine Pai. Una e poi basta»? Dopo undici anni di lavoro per Pirella, nel 1987 aveva iniziato a lavorare con un altro celebre pubblicitario, Lorenzo Marini, prima nell'agenzia Alberto Cremona, poi nella Dorland Ayer e quindi nella Marini Dotti & Associati. Marini e Pilla hanno collaborato insieme per vent'anni. «Pino Pilla è stato a mio avviso il più bravo copywriter mai avuto in Italia», disse in un'intervista Marini. Pino Pilla fu anche amico e testimone di nozze di Enzo Baldoni, il freelance italiano rapito e ucciso nel 2014 in Iraq. I funerali di Pino Pilla si terranno domani alle 11 a Milano, nella chiesa di Santa Maria Segreta. Dopo le esequie tornerà nella sua Noventa di Piave per riposare nel cimitero del suo paese. Giovanni Monforte ©RIPRODUZIONE RISERVATA