Borgoricco, la forza dell'umiltà

BORGORICCO Sei vittorie, altrettante sconfitte e tre pareggi. Nono posto in classifica, con quattro punti di distanza sia dalla zona-playoff che dai playout. Bilancio di fine anno in perfetta parità per il Borgoricco di Alessandro Ferrulli, che al debutto assoluto in Promozione naviga nelle acque tranquille del girone B con la quarta difesa meno battuta del torneo (appena 17 le reti subìte). Un buon risultato sin qui per la truppa gialloblù, che dopo il trionfo nei playoff di Prima Categoria si è subito calata alla perfezione in una realtà nuova e mai sfiorata in quarant'anni di storia. «La forza della società è nell'umiltà di tutti i suoi componenti – spiega mister Ferrulli – Siamo consapevoli di affrontare un torneo impegnativo con un budget nettamente inferiore alla media delle altre squadre. Abbiamo allestito comunque una rosa competitiva». Statistiche alla mano, il Borgoricco ha chiuso il 2014 esattamente a metà del guado. «Come neopromossi il primo obiettivo è una salvezza tranquilla. Ai miei giocatori però dico sempre che abbiamo i mezzi per dire la nostra fino alla fine del campionato».