Il Monselice cala il tris con Medea, Avanzo e Bedin

MONSELICE Un tris per puntare in alto. Dopo la Coppa Italia di B/2 femminile di volley conquistata nella passata stagione e i playoff mancati di poco, il Monselice Euganea, già al lavoro dallo scorso 20 agosto, si rafforza per un'altra stagione di vertice. La società di coach Gianluca Trolese si è accaparrata tre giocatrici provenienti dalla categoria superiore: Chiara Medea, Valentina Bedin e la giovane Martina Avanzo arrivano infatti da LeAli Padova e si inseriscono nell'ossatura di una rosa in gran parte confermata. Dunque la società non si può più nascondere. Con questi nuovi innesti il Monselice deve per forza puntare a un campionato di vertice. Chiara Medea, rodigina, schiacciatrice-ricevitrice nata nell'85, ha militato negli ultimi quattro anni a Padova dopo aver giocato anche a Noventa Vicentina. Valentina Bedin, libero di ruolo, rafforza ulteriormente la seconda linea, garantendo solidità. A loro si aggiunge Martina Avanzo, l'elemento più giovane del roster. Non ingannino, però, i suoi 17 anni, Martina può già vantare un curriculum di tutto rispetto, avendo schiacciato sia nell'under 18 che in serie C, collezionando alcune presenze in prima squadra. A proposito della sua ex società: LeAli Padova sono in raduno ad Asiago sotto la guida dei tecnici Lorenzo Amaducci e Annalisa De Felip, che stanno impostando un nuovo assetto al team, molto rinnovato: «Avremo una squadra eterogenea. L'atleta più giovane Sofia Rampazzo è del 2000 ma grazie alla guida di due leader come Chiara Dall'Ora, la nuova capitana, e Thaira Secco, sua vice, si sta vivendo un bel clima. Il gruppo è motivato con l'aiuto delle atlete che hanno già provato le emozioni della B/1, come Carolina Forzan e Silvia Grassini» commenta Amaducci. Novità anche nel resto dello staff tecnico: Ornella Dengo, in arrivo dalle giovanili della Comitense Volley, seguirà le formazioni under dalla 13 alla 14 per far crescere nuovi talenti. Diego Zilio