Messaggi mail a indirizzi noti soltanto alla scuola

di Cristina Salvato wMESTRINO È scoppiettante il finale di campagna elettorale a Mestrino, dove ad alcuni genitori non è andato giù l'aver ricevuto, nella propria casella di posta elettronica, la mail di propaganda elettorale da parte del candidato di "Vivi Mestrino", Paolo Menallo, ex preside in paese. «Abbiamo ricevuto molte lamentele di genitori che affermano di non aver mai dato a tal candidato il loro indirizzo personale di posta elettronica» afferma il Movimento 5 stelle, «insinuando il dubbio che sia uscita una mailing list dalla scuola. Abbiamo chiesto all'attuale dirigenza scolastica chiarimenti, ma il preside si è chiuso nel silenzio». Dalla scuola sembra non essere uscito nulla, stando a quanto replica Paolo Menallo: «Si tratta di indirizzi che appartengono alla mia casella di posta elettronica personale» spiega «alla quale, quand'ero preside, mi sono giunte segnalazioni da parte di genitori. Altri indirizzi mi sono arrivati durante i banchetti, alle primarie, attraverso il passaparola». Insomma, nessun trafugamento di elenchi riservati in possesso della struttura scolastica per la propria attività, utilizzati poi per scopi politico-elettorali. Ma sarà difficile che gli oppositori accettino questa spiegazione senza battere ciglio. Oggi comunque è la giornata delle feste all'aperto, a conclusione della campagna elettorale. "Vivi Mestrino" sarà in piazza del Municipio a partire dalle 20 con animazione, musica e stuzzichini. Buffet anche in piazza Mercato, dove sempre alle 20 andrà a festeggiare il sindaco uscente Marco Pedron con la sua lista, nella speranza di rientrare in municipio per il secondo mandato. Nella stessa piazza ci sarà anche il Movimento 5 stelle (ma dalle 18). ©RIPRODUZIONE RISERVATA