Pedron: «Infondate le accuse sul Paes»

MESTRINO «L'intenzione dichiarata pubblicamente dal consigliere Simone Dalla Libera di diffamarmi, non si è fatta attendere», commenta il sindaco Marco Pedron alle accuse rivoltegli dal consigliere circa le presunte modifiche a una delibera consiliare senza passare per l'assemblea. Si tratterebbe del Paes, Piano di azione per l'energia sostenibile, che sarebbe stato approvato in un modo, ma che poi negli atti risulterebbe diverso, includendo dei cambiamenti suggeriti proprio da Dalla Libera stesso. «Contrariamente a quanto afferma in consigliere», continua Pedron, «dagli atti e dal verbale del Consiglio si evince che il Paes allegato alla documentazione del Consiglio è quello votato e approvato dall'assemblea. Al piano adesso è stata aggiunta una delle modifiche chieste da Dalla Libera e sarà portato in Consiglio prossimamente per l'approvazione della variazione. Non mi stupisco dell'attacco mosso dal consigliere, che non è nuovo alla conveniente mistificazione dei fatti, ma mi stupisco per il coinvolgimento strumentale che fa dell'operato del segretario comunale, che ha sempre garantito invece il corretto svolgimento dei lavori consiliari».(cri.s.)