Roccia e Valsugana in passerella

PADOVA Partono domani alle 15.30 i campionati di serie A e B di rugby. Ai nastri di partenza tre squadre padovane: Roccia Rubano (A/1), Cus Padova (A/2) e Valsugana Padova (B). La prima giornata vede il Rubano in trasferta allo stadio Ardenza di Livorno per affrontare l'Accademia Federale di Tirrenia, rappresentativa gestita dalla Fir in cui giocano i migliori prospetti under 20 d'Italia; il Cus Padova è atteso dalla trasferta in Piemonte contro il Cus Torino, rivincita del playoff vinto dagli amaranto-oro patavini in maggio. Il Valsugana è l'unica squadra che esordirà in casa, negli impianti di via Querini, ad Altichiero, contro i trevigiani del Villorba. Il Roccia si è presentato nel municipio del Comune di Rubano. «Dobbiamo evitare i playout: se arriviamo terz'ultimi abbiamo vinto il nostro campionato» ha dichiarato il capo allenatore del Rubano, Giuseppe Artuso. «È il primo anno in A1, il Roccia non mai ha giocato a questi livelli e dovremo onorare al meglio la responsabilità. Siamo una matricola e affronteremo ogni partita con la massima determinazione per salvarci». Dalle 19 invece, agli impianti del Valsugana, la società biancazzurra ha voluto aprire ufficialmente la stagione con una mega festa a cui hanno partecipato tutti i tesserati del club, con genitori e amici, per un totale di circa 1.500 persone. I tanti baby rugbisti presenti hanno festeggiato insieme ai giocatori della prima squadra, gran parte dei quali appena usciti dal florido settore giovanile biancazzurro. Simone Varroto