Un canile dai servizi innovativi Si potrà passeggiare con i cani

MERLARA.Sarà terminato a novembre il Parco Zoofilo di Merlara. Lo sta realizzando l'associazione «Lega per la difesa del cane» del Montagnanese. Più che un semplice canile, è una struttura all'avanguardia posizionata in mezzo al verde, nelle valli di Merlara. Occuperà tre ettari di terreno e verrà a costare circa 600.000 euro. «Abbiamo appena terminato l'installazione - spiega Gianfranco Fanton, presidente dell'associazione 'Lega per la difesa del cane" - dei nuovissimi 20 box del Parco Zoofilo di Merlara. Le unità sono larghe 4 metri, lunghe da 8 a 12 metri e sono composte da una zona notte, una zona giorno coperta e una zona scoperta. E' stato anche completato il grezzo dell'edificio dei servizi ed è stata avviata la costruzione delle nuove piattaforme per il magazzino e la seconda serie di box che riceveremo nei prossimi giorni. Poi ospiteremo anche un canile e un paddok per animali più grandi. Ma ci sarà anche una unità veterinaria, la zona di primo soccorso, un punto di osservazione e gli ambienti per i volontari e i dipendenti con relativi servizi igienici e spogliatoi».
E' già abbastanza per fare di questa struttura una sorta di eden per gli amici a quattro zampe. Vogliamo aggiungere qualcos'altro? «Mi preme - puntualizza Fanton - sottolineare soprattutto la filosofia che dà vita a questo Parco, che è didattica e di sensibilizzazione verso gli animali da parte delle famiglie per invitarle ad adottare un cane abbandonato prima che acquistarlo da un commerciante o da un allevatore. Abbiamo realizzato questo parco a ridosso del fiume Fratta dal quale ricaveremo, oltre ad un percorso verde, anche spazi d'acqua - conclude il presidente della Lega per la Difesa del cane - per dare la possibilità alle famiglie di portare a spasso i cani in un ambiente sereno. E quindi di affezionarvisi, primo passo per l'adozione».
(Roberto Morello)
BORGO SAN MARCO
Luci nel piazzale
del cimitero

MONTAGNANA.Dopo il piazzale del cimitero del capoluogo, anche quello di Borgo San Marco sarà illuminato. Una necessità, questa dell'illuminazione, che più volte è stata segnalata dai cittadini della popolosa frazione per rendere visibile il piazzale parcheggio. Il che significa anche mettere in sicurezza (il più possibile, almeno) le aree adiacenti allo stesso cimitero. La stessa amministrazione comunale di Montagnana aveva sollecitato l'installazione di un faretto usufruendo dell'impianto elettrico esistente a servizio delle lampade votive del cimitero. Adesso giunge la determina dell'ufficio tecnico con cui si incarica la ditta Costantin e Rizzo già vincitrice dell'appalto relativo agli impianti delle lampade votive nei tre cimiteri di Montagnana. Il costo del lavoro è di 732 euro. (ro.mor.)