A Mestrino 18 famiglie si fanno la casa nei week-end

MESTRINO.E' stato firmato in municipio l'atto costitutivo della cooperativa di autocostruttori, che darà a 18 famiglie un'abitazione al 50% del prezzo di mercato. Un progetto comunale che arriva ora nella sua fase saliente. La firma infatti permette ora l'acquisizione del terreno, una nuova lottizzazione posizionata al confine con Rubano, e il successivo avvio della costruzione. A tirar su tre palazzine da sei villette a schiera, su tre piani, saranno infatti gli stessi futuri inquilini che nei giorni di festa e nei fine settimana, costruiranno da soli le case, aiutati da un tutor. Un progetto realizzato con «Alisei», una società che già opera in questo campo ma che per la prima volta si affaccia in Veneto, proprio a Mestrino. Ad occupare gli appartamenti saranno nove famiglie comunitarie, ossia italiane e rumene, e nove di extracomunitari, che insieme costruiranno le villette e solo quasi al termine del lavoro sapranno quale sarà loro assegnata rigorosamente tramite estrazione. Si tratta in maggioranza di coppie giovani, non in grado di affrontare i prezzi di mercato per acquistare una casa. Durante il lavoro, oltre al tutor che seguirà i «muratori» sarà presente anche un mediatore culturale per facilitare l'integrazione tra le famiglie. Alla firma erano presenti il vicesindaco Giordano Boffo e l'assessore Maristella Urbano, che ha fortemente voluto il progetto per aiutare chi ha bisogno di una casa. Il terreno è stato individuato in un'area di edilizia residenziale pubblica in modo da avere un prezzo accessibile per gli acquirenti. Le 18 famiglie che hanno aderito si sono impegnate a costruire in proprio e porteranno a termine il lavoro nel giro di un paio d'anni. (l.m.)