Scaricato Gabrieli

Franco Gabrieli(nella foto) non fa più parte della famiglia biancoscudata. Lo ha deciso la società che, nella persona del direttore sportivo Mauro Meluso e del responsabile del settore giovanile Giorgio Molon, ha comunicato ieri al tecnico della Berretti la decisione di non proseguire per il futuro il rapporto di collaborazione perchè considera chiuso un ciclo, ringraziandolo per il lavoro svolto.
Gabrieli, che ha vestito la maglia del Padova per sette campionati tra la A e la B prima di passare quattro anni fa a vestire i panni di allenatore del settore giovanile, non nasconde di esserci rimasto male.
«Ho allenato per un anno i Giovanissimi, per due gli Allievi e quest'anno sono arrivato in finale scudetto con la Berretti - ha detto - Pensavo di aver lavorato bene e invece evidentemente la società non la pensa come me. Ci lasciamo in buoni rapporti, per carità, ognuno è libero di fare le sue scelte, però, siccome non si tratta di una decisione presa tra capo e collo, speravo di meritare un pizzico in più di rispetto e di essere avvisato per tempo di modo da potermi guardare intorno prima di adesso».
Forse i dirigenti hanno preferito aspettare la finale scudetto della Berretti contro il Perugia per non turbare l'equilibrio della squadra. «Avrei comunque cercato con tutto me stesso di vincerlo quel tricolore - chiosa Gabrieli - E i ragazzi non ne avrebbero minimamente risentito, ci mancherebbe, mi pare di non aver mai peccato in professionalità. Comunque, ripeto, sono sereno: sono convinto che il lavoro paghi e cercherò di dimostrarlo da un'altra parte».
Non ci sono novità sul fronte di Ivone De Franceschi, che sta aspettando che il professor Zeppilli del policlinico Gemelli di Roma gli faccia sapere se potrà avere ancora l'idoneità sportiva nonostante una malformazione al cuore. Il responso è atteso per oggi. Lo staff biancoscudato spera che il qualificato parere possa servire in occasione della visita di idoneità che il giocatore dovrà successivamente sottoporsi.
(Martina Moscato)