Biciclette, vietato il transito sulle Riviere


La prossima settimana sarà pronto il percorso alternativo alle Riviere per i ciclisti che da piazza del Santo porta in via Zabarella e in piazza Eremitani. L'apertura del nuovo tragitto ciclabile fa scattare il divieto di transito per le bici da via Belludi allo sbocco in piazza Garibaldi, rimuovendo la pietra dello scandalo delle ossa rotte quando la ruota della bici si incastra nell'alveo della monorotaia. Se l'attraversamento non è perfettamente perpendicolare il rischio di caduta è piuttosto elevato.
Memorandum: la proposta di Ivo Rossi, avanzata tempo fa, di inibire il passaggio delle biciclette sulle Riviere aveva provocato forti opposizioni tra cui quella di Legambiente, per cui l'assessore l'aveva ritirata, in attesa di ricavare un altro percorso per le due ruote. Rossi è reduce dall'apparizione di venerdi sera alla trasmissione televisiva «Mi manda Rai 3». «Mi hanno tenuto per due ore in una stanzetta buia, come una gallina nella stia - racconta - per evitare i contatti con gli altri partecipanti. Poi, respinto con fermezza il maquillage coatto per nascondere le rughe, ho affrontato con la mia solita faccia la diretta e il confronto con il 'Comitato Vittime del Tram". Non sono indifferente alla sofferenza degli altri, c'è gente che, inciampando sulla monorotaia, si è fatta male seriamente. E questo mi dispiace. Hanno trovato nella trasmissione televisiva una cassa di risonanza potentissima. Ma da un punto di vista giuridico, secondo la nostra Avvocatura, le cose stanno in questi termini: evidentemente la monorotaia è un'insidia. Ma ci sono altre trappole a sorpresa, improvvise e inevitabili, metti una buca dietro l'angolo che non puoi vedere e ci sono insidie segnalate, previste e prevedibili, costanti nel tempo e conosciute, come può essere questa monorotaia e le vie di guida del tram. Nel primo caso il risarcimento dei danni è sacrosanto, nel secondo non dovrebbe essere sempre preteso e ottenuto anche se, in 31 casi su un centinaio, la magistratura ha dato avvio alla riscossione (31 casi in cui è stato riconosciuto un danno inferiore ai 2000 euro per ciascuna causa). Vorrei anche dire che la manutenzione del porfido sulle Riviere continua e che prima di avviare l'asfaltatura sulle fasce laterali della strada, ho intenzione di fare sperimentazione su un tratto di una ventina di metri mettendo in posa dei cubetti di porfido legati con un collante speciale che potrebbe anche resistere alle sollecitazioni dei bus dell'Aps e di altri pesi massimi della Sita». Insomma ci sono ragioni di natura estetica che si oppongono all'uso dell'asfalto anche se speciale con le sue sfumature rosse che riverberano il colore dei sanpietrini al tramonto.
Sulla prospettata asfaltatura delle riviere Ponti Romani, Tito Livio e Ruzante, il consigliere comunale di Forza Italia, Domenico Menorello ha chiesto una relazione che quantifichi il numero di corse autobus che si intende far passare sulle riviere dopo l'attivazione del tram e l'indicazione del periodo di convivenza tra Translohr e linee Aps. Menorello ha ricordato che una delibera consiliare prevede che, con il tram in servizio, dovranno essere cancellate tutte le linee di trasporto pubblico sulle riviere, eccetto il 13. Il consigliere chiede anche chiarimenti sui pareri della Soprintendenza che aveva fornito minuziose prescrizioni sui lavori programmati sulle Riviere.

Aldo Comello