Senza Titolo

PADOVA.Paolo Tassetto, il «guru» del fitness nonchè maestro di pesistica e cultura fisica, ha ottenuto un nuovo importante riconoscimento in ambito sportivo. Il 17 aprile 2005, al «Gala della Pesistica» di Verona, la Fipcf (Federazione italiana pesistica e cultura fisica) lo ha premiato tra im tecnici benemeriti con riconoscenza per l'attività svolta nel quadriennio olimpico 2000-2004. E come tecnico dal tratto distintivo aveva già ricevuto dalla Provincia di Padova una targa quale prestigioso riconoscimento.
Tassetto, 46 anni, istruttore del centro benessere Forun di Padova, è nell'orbita del Coni dal 1976. Lo scorso anno aveva preparato per le Olimpiadi di Atene due atleti veneti dalle discipline assai diverse ma con una stessa preparazione fisica di base: il padovano Andrea Facchin (kajak) e il veneziano Matteo Gennaro (fioretto).
Per Tassetto la figura del personal-trainer «è un po' allenatore, un po' confessore e un po' terapeuta». Egli parte infatti dal presupposto che tutte queste macchine «vivono per funzinare» e che l'uomo è una «macchina che funziona per vivere». L'unica possibilità di «munutenzione» per il nostro corpo appare pertanto «il movimento fisico». Una filosofia che riunisce «movimento e salute con professionisti del settore in grado di offrire un servizio a 360 gradi». Un servizio diversificato perchè, come avverte il maestro, «ogni persona è diversa per costituzione fisica, preferenze, abitudini, psicologia e obiettivi».