Luparense, altri due italobrasiliani

Non conosce confini la corsa al rinforzo della Luparense di calcio a cinque (serie A/1) che, dopo aver raggiunto la semifinale scudetto nel campionato appena concluso, punta per la prossima stagione allo scudetto. Il presidente Stefano Zarattini si è infatti accaparrato ieri altri due rinforzi di prima qualità: si tratta dei due italobrasiliani Jair Dalle Molle e Gregory Bitencourt, l'anno scorso all'Atletico Palermo. Dalle Molle, 24 anni, è un pivot e negli ultimi due anni, con i siciliani, ha messo a segno ben 38 gol. Bitencourt, invece, di anni ne ha 21 e ricopre il ruolo di universale: è in Italia dal dicembre scorso e il nuovo allenatore dei 'lupi", Jesus Velasco, lo ha voluto nella rosa biancazzurra perchè lo considera una grande promessa. Entrambi hanno firmato un contratto triennale e si aggiungono, oltre che agli altri due acquisti di spicco Nando Grana e Luis Carlos Scala, ai riconfermati Franklin, Vampeta, Chilavert, Vicentini, Tadeu, Bertoni, Saad e Xuxa.
«Una buona ossatura della squadra c'era già prima di questa campagna acquisti, ma credo che adesso siamo ben più forti - è il commento dell'allenatore Velasco - Però tutto questo è sulla carta. Il nostro compito sarà quello di lavorare quotidianamente sul campo per poter disputare un campionato all'altezza della rosa a disposizione, quindi bisogna mettersi in testa fin d'ora che ci sarà da sgambettare». Alla prudenza di Velasco fa da contrasto l'entusiasmo del presidente, più che soddisfatto degli innesti fatti, ma anche continuamente tentato dalle richieste che gli arrivano per giocatori già sotto contratto. «Alcune delle proposte sono davvero vantaggiose - confessa - La Roma, ad esempio, mi ha offerto Montovanelli, Fabiano e Bacaro in cambio del solo Bertoni, ma ho detto no. Voglio cambiare il meno possibile rispetto alla squadra dello scorso anno per dare continuità al lavoro già svolto». L'unico su cui Zarattini è disposto a trattare è Carlos Chilavert, per il quale sono arrivate offerte dalla Spagna: il giocatore ha infatti rimediato una squalifica di 12 giornate e fino a dicembre non potrà essere utilizzato. (mar.mos.)