Ulivieri e il cambio di modulo: così è nato l'«albero di Natale»

Renzo Ulivieri ha già pronto l'albero di Natale. Non quello con le luci e le palline colorate, bensì il nuovo modulo 4-3-2-1, chiamato appunto modulo ad «albero di Natale» per la sua forma piramidale che si stringe man mano che si arriva alla «punta». Il nuovo modulo è nato il mese scorso, dopo il ko di La Grotteria (1 novembre, Spal-Padova), a cui è subentrato Manetti. Due giocatori con caratteristiche diverse: e difatti, dopo aver provato Manetti trequartista al posto del «Gaucho» (7 novembre, Avellino-Padova), Ulivieri ha pensato bene di arretrarlo play sulla linea del centrocampo (14 novembre, Padova-Cittadella) e di trasformare il 4-2-3-1 nel più coperto 4-3-2-1. Scelta tattica confermata poi contro il Napoli (a Fermo Manetti era assente), e destinata sicuramente a durare.(f.s.)