Tecnico della Luparense muore sull'A14


di Martina Moscato
SAN MARTINO DI LUPARI.Un tragico incidente sull'A14 si è portato via nelle prime ore di ieri l'allenatore della Seep Luparense di calcio a cinque Corrado Roma, 43 anni, sulla panchina della società dell'Alta dal 2 ottobre. Il tecnico si era messo in autostrada con la sua Peugeot 206 Cabrio nel tardo pomeriggio di sabato, dopo aver sostenuto a San Martino di Lupari un'amichevole contro il Cesena, per tornare a casa, a Montesilvano, in provincia di Pescara, il paese d'origine dove viveva con la moglie e i 3 figli. Intorno alle 22,45, lungo il tratto tra Pedaso e Grottammare, appena fuori da una galleria ha improvvisamente perso il controllo dell'auto, probabilmente per un colpo di sonno, finendo contro il New Jersey di cemento che divide le due carreggiate. L'impatto è stato violentissimo: la Peugeot si è ribaltata e Roma è rimasto incastrato tra le lamiere. L'intervento del 118 è stato immediato ma le condizioni dell'allenatore, trasportato all'ospedale di San Benedetto, sono apparse subito disperate. I medici lo hanno sottoposto nella notte a tre interventi, l'ultimo dei quali eseguito da uno specialista di chirurgia toracica giunto appositamente durante la notte dall'ospedale «Torrette» di Ancona. Tutto inutile. Roma si è spento alle 10 di ieri, lasciando nel dolore la moglie e i tre figli. Il funerale sarà celebrato domani alle 11 nella chiesa di Montesilvano: gli tributeranno l'ultimo saluto tutti i giocatori e i dirigenti della Luparense che, questa notte, raggiungeranno la località abruzzese in pullman.