«Liberiamo le piazze dalle auto»

PADOVA.Piazze storiche pedonalizzate entro la fine dell'anno, piazza dei Signori pedonalizzata. La notizia parte da Ruggero Pieruz, leggera come un'indiscrezione, ma poi oprende corpo ed è debitamente confermata dall'assessore Ivo Rossi. Un lampo all'orizzonte e poi tutto si spegne. Questa, almeno, l'impressione di Legambiente. «Per dare nuovo risalto alla proposta - dice Raffaella Poli del Direttivo di Legambiente - promuoviamo una biciclettata per la liberazione delle piazze storiche e la difesa degli alberi monumentali. La nostra base di partenza, domenica prossima alle 10,30, è piazza Capitaniato, con appuntamento davanti alla statua del Ruzante. Immancabilmente, soprattutto la sera e nei giorni di festa, questa piazza alberata, la più parigina della città, viene utilizzata come parcheggio e sottoposta a un girovagare caotico e inquinante».
«Nessuna piazza storica - continua Raffaella Poli - è stata pensata per le automobili e piazza Capitaniato soprattutto, nata come spazio chiuso e delimitato all'interno della Reggia Carrarese. Evidentemente inadeguata al transito motorizzato, la piazza è invece perfetta come centro di vita sociale, si presta alla conversazione, allo studio, all'incontro, alla musica». Piazza Capitaniato è già un luogo di intensa aggregazione sociale, favorita anche da un pregevole spazio alberato dove sopravvivono alcuni tra i più amtichi alberi della città le Sophore japoniche messe a dimora nel 1861, l'anno dell'unità d'Italia.
Da qui domenica 14 novembre partirà alle 10,30 la biciclettata di Legambiente che toccherà le principali piazze monumentali della città. «Durante il percorso guidato da esperti - precisa una nota dell'associazione ambientalista - saranno indicate e illustrate le essenze arboree presenti nelle nostre piazze: dalle sophore di piazza Capitaniato ai bagolari di piazza Mazzini, ai faggi dell'Arena alla magnolia del Santo.