E dal Venezia arrivano Rossi e Manetti

PADOVA.Se per aver risolto in pochi giorni il problema di Rey Volpatoe aver portato a casa un difensore del calibro di Andrea Tarozziil nuovo diesse del Padova Renato Faverosi era meritato un applauso, per il doppio colpo messo a segno ieri sera, nelle ultimissime ore di calcio mercato a Milano, può tranquillamente partire una «standing ovation».
Il Padova ha infatti portato a casa l'ala destra Maurizio Rossi, 34 anni, e il centrocampista sinistro Alessandro Manetti, 32, entrambi ex Venezia, colmando praticamente tutte le lacune che la rosa biancoscudata presentava ad inizio preparazione. Ai due nuovi acquisti è stato fatto un contratto annuale e già da oggi potranno essere a disposizione di Renzo Ulivieri, dopo aver effettuato le visite mediche di rito.
Soddisfatto, anche se un pò affaticato per le energie profuse, il direttore biancoscudato. «Sono contento perchè si tratta di due elementi di indubbia esperienza - sono le prime parole di Favero - Inoltre ci permettono di andare a ricoprire due ruoli specifici in cui finora eravamo scoperti. Rossi (che vanta nella sua carriera anche tre stagioni in serie A con Vicenza e Lecce) è un esterno di destra, mentre Manetti (sei campionati, di cui uno in A, con il Verona e quattro con il Genoa tra i cadetti) è un jolly di fascia sinistra che può fare indifferentemente il terzino e l'ala. All'occorrenza può pure fare il trequartista e trasformarsi quindi in una valida alternativa di La Grotteria».
Insomma, meglio di cosi al Padova non poteva andare. «Adesso abbiamo un pò più di spessore, tutto qui - mette le mani avanti Favero - E non dovremo più chiedere a qualche giocatore di sacrificarsi in una posizione che non gli è congeniale. Questi ragazzi sono sempre stati molto disponibili al sacrificio e la cosa mi ha colpito in senso positivo fin dal mio primo giorno di lavoro qui a Padova, ma sicuramente c'era qualche disagio per la difficoltà ad adattarsi in un ruolo diverso dal proprio».
Ora che la società ha provveduto ad acquistare i centrocampisti esterni, Andrea Cecchinitornerà presumibilmente a rivestire i panni del centravanti e Michele Florindoquelli di uno dei difensori centrali a disposizione.
L'ultima operazione messa a segno da Favero ieri sera è stata la cessione a titolo temporaneo del baby difensore classe 1986 Davide Bagarolloal Messina. Il club siciliano, che milita in serie A, potrà, al termine della prossima stagione, esercitare il diritto di riscatto della comproprietà del giocatore.
(Martina Moscato)