Trieste, alla scoperta dello spugnificio Rosenfeld, il più antico d'Europa

video C'è nonno Paolo, in una foto in bianco e nero, accanto a delle "balle" di spugna pressata, avvolte nella juta, che già nel 1900 veniva esportata ovunque nel mondo, perché il materiale in questione era indispensabile per qualsiasi lavoro. E' l'inizio della storia dello stabilimento Rosenfeld, a Muggia, il più antico d'Europa tra quelli ancora in attività. L'occasione per visitarlo è il "sopralluogo" di una delegazione dell’Aidda del Friuli Venezia Giulia (l’Associazione italiana delle donne direttrici d’azienda). Le attuali eredi raccontano così l'azienda, che un tempo era a Roiano e produceva anche per le Ferrovie dello Stato. Oggi gli operatori si occupano principalmente di lavare, tagliare (con forbici per la tosatura della pecora) e dividere le spugne. Video di Andrea Lasorte L'ARTICOLO

Busto Arsizio, la videodenuncia su Facebook del disabile: "Un'odissea tornare da Malpensa"

video La videodenuncia postata su Facebook da Andrey Chaykin, un ragazzo disabile sulla sedia a rotelle, cha ha descritto il suo rientro in Italia dopo un viaggio in Germania come “un’odissea per tornare dall’aeroporto di Malpensa a Milano”. Il ragazzo è stato costretto a farsi portare a spalla da un amico perché l’ascensore della stazione di Ferrovie dello Stato di Busto Arsizio (nel Varesotto), rinnovata pochi mesi fa con un intervento costato circa sei milioni di euro, era fuori servizio. Video: Facebook/AndreyChaykin

Alitalia, Di Maio: "Trovata la quadra, partnership con Ferrovie cambierà i trasporti in Italia"

video "La partnership tra Ferrovie dello Stato e Alitalia è il punto di partenza. Gli investitori arriveranno perché abbiamo dei contatti importantissimi". Così il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, a margine della firma al Mise degli accordi di programma con Frosinone, Venezia e Gela. "Ci sono tantissimi soggetti privati interessati ad Alitalia - aggiunge il vicepremier - Quello che ci interessa creare con Fs è una nuova idea di trasporto in Italia e quindi una nuova idea di turismo. Abbiamo fatto una riunione con il premier Conte, con il ministro Tria, con il ministro Toninelli e il vicepremier Salvini e abbiamo trovato la quadra". di Livia Crisafi

Alitalia, Di Maio: "Trovata la quadra, partnership con Ferrovie cambierà i trasporti in Italia"

video "La partnership tra Ferrovie dello Stato e Alitalia è il punto di partenza. Gli investitori arriveranno perché abbiamo dei contatti importantissimi". Così il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, a margine della firma al Mise degli accordi di programma con Frosinone, Venezia e Gela. "Ci sono tantissimi soggetti privati interessati ad Alitalia - aggiunge il vicepremier - Quello che ci interessa creare con Fs è una nuova idea di trasporto in Italia e quindi una nuova idea di turismo. Abbiamo fatto una riunione con il premier Conte, con il ministro Tria, con il ministro Toninelli e il vicepremier Salvini e abbiamo trovato la quadra". di Livia Crisafi

Bari, sgomberato il Ferrhotel: ospitava migranti

video E' durato quattro ore lo sgombero del FerrHotel, in via Caduti di Via Fani, a Bari, al momento centro di accoglienza per una quarantina di migranti di nazionalità somala. Si tratta di un vecchio albergo lasciato in disuso e di competenza delle Ferrovie dello Stato che ha rappresentato, in questi 9 anni, una esperienza di autorganizzazione e di solidarietà che ha coinvolto ed è divenuto punto di riferimento per i migranti di origine somala transitati nel capoluogo pugliese. L'operazione di sgombero era cominciata circa una decina di giorni fa con il ricollocamento di parte dei migranti in altre strutture. Di oggi lo sgombero degli ultimi quattro migranti assistiti dal presidente della comunità somala, anch'egli residente nel FerrHotel, secondo quanto riferito dalla polizia, e dagli assistenti sociali del Pis, pronto intervento sociale del Comune di Bari

Armi, Salvini e lo "scambio" con i cacciatori prima del voto

video L'11 febbraio 2018 alla Fiera Hit Show di Vicenza Matteo Salvini incontrava i rappresentanti delle associazioni venatorie per sottoscrivere i punti programmatici definiti dalle organizzazioni del mondo della caccia. Durante l'incontro chiuso alla stampa, Lamberto Cardia - presidente EnalCaccia, ex presidente di Ferrovie dello Stato e Consob - diceva a Salvini: "Troviamo chi far votare in cambio di una garanzia". Nel finale del video il leader della Lega si alza e allontana chi riprende la scena. di Fabio Butera

Il ministro Toninelli sui binari della strage dei treni: "Ferrovie allo Stato per essere più sicure"

video Un incontro con i parenti delle 23 vittime per dimostrare la presenza dello Stato e ascoltare il loro dolore. A due anni dal disastro ferroviario del 12 luglio il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, è arrivato nelle campagne fra Andria e Corato alle 17. Prima della deposizione dei fiori al chilometro 51 del binario unico di Ferrotramviaria, il ministro ha rassicurato le famiglie delle vittime: "Sono qui per dire che faremo di tutto per evitare tragedie di questo tipo". Dai familiari una richiesta: «Il passaggio della linea a Ferrovie dello Stato», ha detto Daniela Castellano, presidente di Astip, l’associazione che raccoglie i feriti e i parenti dei 23 morti. "Lei oggi ha di fronte a sé un ministro – ha detto Toninelli – che farà in modo che questa rete torni a essere più sicura sotto lo Stato». Quindi, in vista dell’udienza preliminare del processo di lunedì 16 luglio, ha aggiunto: "La responsabilità penale verrà verificata dai magistrati, ma la responsabilità morale e politica c’è nei comuni, nella Regione, nei gestori e non è scusabile".

Strage dei Treni, a Bari scoperta la targa per le 23 vittime: "Non vogliamo altri morti"

video Una targa in memoria delle 23 vittimedel disastro ferroviario del 12 luglio 2016, sulla tratta tra Andria e Corato, è stata scoperta questa mattina sulla fontana nella piazza Aldo Moro di Bari, dinanzi alla stazione centrale.Alla cerimonia hanno partecipato molti familiari delle vittime, il presidente della Regione Puglia e i sindaci di Bari, Andria, Corato, Ruvo di Puglia, Trani, Gravina, Modugno. "Non vogliamo altri morti e altro dolore. Oggi chiederemo al ministro Toninelli di prendere provvedimenti al più presto, di affidare la gestione di quella linea a Ferrovie dello Stato, chiudendo Ferrotramviaria, perché abbiamo diritto a pretendere sicurezza per i lavoratori e per i pendolari e serietà nella gestione" ha detto Daniela Castellano, presidente dell'associazione dei familiari delle vittime