Scoprimasino Visita guidata all'antico vigneto dei conti Valperga

CARAVINO. Appuntamento domenica 6, a Caravino, al castello di Masino, per Scoprimasino: il vigneto storico, una visita guidata che permetterà di accedere a spazi solitamente chiusi al pubblico: la cantina, che custodisce le botti per l'invecchiamento del vino, un antichissimo torchio e molto altro ancora. Le visite inizieranno alle 10.30, 12, 14, 15.30 e 17. Il castello di Masino propone una visita esclusiva nelle cantine dove veniva prodotto il vino. Fin dalla metà del Cinquecento, e precisamente dal 1567, i documenti conservati nell'archivio ci raccontano delle coltivazioni e della gestione agricola del territorio circostante, nella quale il castello di Masino era il fulcro e luogo prediletto per la gestione del feudo.Muovendosi negli spazi normalmente chiusi al pubblico, durante la visita sarà possibile visitare la cantina del castello, con le botti per l'invecchiamento del vino settecentesche; scoprire il funzionamento di un torchio costruito oltre 500 anni fa; conoscere le tecniche di coltivazione antiche e la passione per la botanica della famiglia Valperga, che nel corso dei secoli portò nel Canavese specie botaniche del tutto nuove per il territorio; scoprire l'antico sistema di irrigazione e gestione delle acque del castello.Il percorso di visita si concluderà sulla Terrazza degli Oleandri da cui si potrà ammirare la nuova piantumazione della vigna del castello e degustare i vini del territorio. Biglietti: intero, 8 euro; Iscritti Fai, 5. Il biglietto non include la visita libera al castello che si potrà sempre prenotare una volta effettuata la visita guidata al vigneto storico. Fervono, intanto, al castello e nel parco, i preparativi per la nuova edizione della manifestazione Due giorni per l'autunno, che si terrà nei giorni di venerdì 18, sabato 19 e domenica 20. Mostra e mercato del verde, di fiori e piante insoliti, attrezzi e arredi per giardino organizzata dal Fai al castello di Masino, sotto l'attenta regia di Paolo Pejrone, fondatore e presidente dell'Accademia Piemontese del Giardino.Un appuntamento riconosciuto a livello internazionale come una delle manifestazioni più prestigiose del settore, in grado di offrire a professionisti e appassionati un'occasione unica per ammirare e acquistare piante e fiori di qualità, tra conferenze e incontri a tema, presentazioni di libri sulla cura del verde e sui giardini e laboratori didattici per i più piccoli. --Franco Farnè