Gli ospiti sono 180 e 50 a Rivarolo L'anno scorso 302 le adozioni

CALUSO «In questa struttura abbiamo 180 cani, al momento, più altri 50 nel canile di Rivarolo, che dal '97 è anche quello gestito da me» - puntualizza, snocciolando poi una serie di numeri - Sono state 302 adozioni nel 2013. Un 20% in più che nell'anno precedente. In questo campo siamo aiutati anche dall'uso dei social network Ma l'adozione è solo una parte. Se tutti facessero la propria parte, le cose sarebbero molto più semplici. Faccio un esempio: metà dei cani che troviamo sono animali fuggiti dai proprietari che poi ritornano a casa. Solo la metà dei cani, quindi, è effettivamente abbandonata». Ed in questi anni il numero dei cani come sta variando? «Sta lentamente scendendo. Anche perché alcuni dei cani più vecchi semplicemente muoiono, l'aspettativa di vita dei cani qui dentro è di 15 anni, più o meno». Il canile di Caluso può contare su sei dipendenti, di cui cinque part time ed uno a tempo pieno. E i costi? «A spanne, posso dire che spendiamo circa 20.000 euro ogni mese. Principalmente i costi sono per gli stipendi dei dipendenti, poi ci sono le spese veterinarie e quelle per il cibo, più i costi fissi come acqua e corrente elettrica». Rodolfo Bevione