Canavese, finisce il sogno C2

SAN GIUSTO. L'Orbassano espugna il ‘Cerutti' e prosegue l'avventura nei play off.Il Canavese, invece, oltre alla gara perde un'occasione unica per proseguire nella competizione. Inferiori tecnicamente, gli ospiti hanno messo sul terreno grinta e volontà che hanno fatto difetto nelle file blugranata. Ad onor del vero c'è da dire che Pinelli, a parte i due gol incassati, non ha compiuto un intervento mentre il suo dirimpettaio Galetti è stato il miglior uomo in campo. Per una ventina di minuti il Canavese, privo di carattere e concretezza, è stato anche in superiorità numerica.

CANAVESE - ORBASSANO:1 (1) - 2 (1)
CANAVESE - Pinelli; N'Ze Koaussi, Dotti (108' Bonato), Guidetti, Bo; Cipriani (98' Zamboni), Montingelli (60' Marchio), Del Signore, Rota; Lenzoni, Bergantin. A disp. Guarino, Bandieri, Prunelli, Maveso. All. Iacolino.
ORBASSANO - Galetti; Lavezzo (119' Atteritano), Caricato, Salacone, Montagna; Petrilli (70' Franceschini), Bonfiglio (77' Mastrapasqua), Chianello, Salafrica; Spartera, Santoro. A disp. Basano, Chiumente, Borla Tridon, Canavese. All. Napoli.
ARBITRO - Bergamaschi di Milano.
MARCATORI - 36' Petrilli (O), 67' Guidetti (C), 109' Salafrica (O).
NOTE - Spettatori 500 circa con larga rappresentanza ospite. Ammoniti: Guidetti, Del Signore e Cipriani (C), Galetti, Petrilli, Spartera (O). Espulsi: 71' Chianello (O), 120' Santoro (O) e l'allenatore ospite Napoli.
SAN GIUSTO.A parziale scusante dei ragazzi del presidente Ferraris ci sono l'assenza dello squalificato Parisi e le non buone condizioni fisiche di Bonato, che hanno complicato non poco i piani di Iacolino, ma la partita poteva essere ugualmente appannaggio dei blugranata se solo vi fosse stata una maggior concretezza sotto porta e maggior intensità agonistica in alcuni elementi.
Entrambi gli allenatori schierano le formazioni annunciate secondo il consueto 4-4-2 e la gara inizia con un pressing asfissiante di entrambe le squadre; poi il Canavese assume il comando delle operazioni. All'11' sugli sviluppi di un corner Guidetti di testa spedisce di poco a lato mentre al 14' un'azione di Rota sulla sinistra costringe Galetti a salvare di piede sull'accorrente Bergantin. Dopo una protesta ospite per un tocco con la mano di Dotti, scivolato in area, sono ancora i blugranata vicini al vantaggio con Bergantin al quale al 24' non riesce la deviazione a rete sull'invitante traversone di Rota dalla destra.
L'Orbassano si affida al contropiede ed al 36' proprio su azione di rimessa passa in vantaggio con Petrilli lesto a ribattere in rete un pallone respinto dal palo su conclusione di Spartera e liscio di Guidetti. Prima dell'intervallo il Canavese ha l'occasione per pareggiare ma la deviazione di Del Signore, deviata in extremis da Galetti, si infrange sul palo.
Ripresa che si apre con una fuga di Montagna che conclude a lato da buona posizione mentre sul rovesciamento di fronte Rota, liberato da Lenzoni ha sul piede la palla del pari ma la sua conclusione con Galetti in uscita si perde sul fondo. Ancora Galetti in evidenza al 62' per deviare una bomba da fuori di Dotti e finalmente al 67' arriva il pari di Guidetti che raccoglie una respinta della difesa su calcio piazzato di Rota ed infila a mezza altezza.
L'Orbassano rimane in dieci al 73' per una testata a gioco fermo di Chianello su Cipriani ma il gioco dei blugranata si fa caotico e le occasioni create vengono vanificate da un miracoloso Galetti (su testata di Lenzoni all'87') oppure fallite dallo stesso Lenzoni a tempo scaduto. Nel frattempo anche Napoli prende la via degli spogliatoi per proteste. Si va ai supplementari. Quando lo spettro dei rigori comincia ad aleggiare sul ‘Cerutti' l'ex Salafrica indovina una punizione dai 30 metri e anche con l'aiuto di una deviazione insacca con un violento tiro. Ancora un cartellino rosso per Santoro (proteste) ed un'occasione non sfruttata da Zamboni. (f.q.)