Bagno di sangue a Gaza, cento morti

di Maria Rosa Tomasello wROMA Il tredicesimo giorno dell’operazione “Margine protettivo” è il più sanguinoso a Gaza, il giorno che il presidente dell’Autorità palestinese Abu Mazen definisce quello del «massacro commesso dal governo israeliano a Sajaya» e per Hamas è «una nuova Sabra e Sha