L’Europarlamento riparte da Schulz

di Lorenzo Robustelli wSTRASBURGO È iniziata male l’ottava legislatura dal Parlamento europeo, con un presidente eletto che prende meno voti dei tre vice presidenti, un manipolo di deputati che volta le spalle mentre si esegue l’inno europeo, e per giunta con Beppe Grillo che arriva e dice

L’Europarlamento riparte da Schulz

di Lorenzo Robustelli wSTRASBURGO È iniziata male l’ottava legislatura dal Parlamento europeo, con un presidente eletto che prende meno voti dei tre vice presidenti, un manipolo di deputati che volta le spalle mentre si esegue l’inno europeo, e per giunta con Beppe Grillo che arriva e dice

Fmi e Ue promuovono il Def di Renzi

di Gabriele Rizzardi wROMA Un tweet all’alba per rivendicare «gli impegni mantenuti» con il Def «alla faccia dei gufi» e poi via di corsa a Verona per partecipare alla giornata conclusiva del Vinitaly. E lì davanti agli operatori del settore, Matteo Renzi risponde alle critiche di Stefano

Senza Titolo

Caro direttore, in pieno furore elettorale per le prossime elezioni, affronto un tema soltanto indirettamente connesso con la politica: quello del merito. Avendoci lavorato su per 30 anni, esprimo il fermo convincimento che ho maturato: al di là delle roboanti affermazioni dei politici di

Fmi e Ue promuovono il Def di Renzi

di Gabriele Rizzardi wROMA Un tweet all’alba per rivendicare «gli impegni mantenuti» con il Def «alla faccia dei gufi» e poi via di corsa a Verona per partecipare alla giornata conclusiva del Vinitaly. E lì davanti agli operatori del settore, Matteo Renzi risponde alle critiche di Stefano

“Ok” da Bruxelles ma conti a posto

di Lorenzo Robustelli wBRUXELLES La Banca centrale europea boccia, la Commissione promuove a qualche condizione. Sembra quasi il gioco del poliziotto buono e di quello cattivo, e chi deve affermare la propria purezza di intenti è l’Italia di Matteo Renzi. La giornata di ieri era cominciata

“Ok” da Bruxelles ma conti a posto

di Lorenzo Robustelli wBRUXELLES La Banca centrale europea boccia, la Commissione promuove a qualche condizione. Sembra quasi il gioco del poliziotto buono e di quello cattivo, e chi deve affermare la propria purezza di intenti è l’Italia di Matteo Renzi. La giornata di ieri era cominciata

L’Ue taglia le stime del Pil italiano

STRASBURGO Peggiora la crescita, aumenta il debito, sale la disoccupazione ma il deficit migliora: le nuove stime economiche della Commissione europea non sono certo una buona notizia per il governo Renzi appena insediato ma lanciano una sfida al neoministro Pier Carlo Padoan che il commis

L’Ue taglia le stime del Pil italiano

STRASBURGO Peggiora la crescita, aumenta il debito, sale la disoccupazione ma il deficit migliora: le nuove stime economiche della Commissione europea non sono certo una buona notizia per il governo Renzi appena insediato ma lanciano una sfida al neoministro Pier Carlo Padoan che il commis