Cantina, 51 richieste di rinvio a giudizio

article BRONI. Terre di Oltrepo, la procura di Pavia ha chiesto il rinvio a giudizio di 51 persone, a partire dall’ex direttore generale Livio Cagnoni, considerato il “regista” della maxi frode scoperta dall'inchiesta coordinata dal pm Paolo Mazza. L’indagine ha scosso dalle fondamenta il mondo del vino ...

di Anna Mangiarotti

Restano i sigilli ai beni di Cagnoni jr

article BRONI. Restano sottoposti a sequestro i beni, mobili e immobili, di Alessio Cagnoni, 29 anni, imprenditore agricolo e figlio di Livio Cagnoni, l’ex direttore della cantina Terre d’Oltrepo indagato per associazione a delinquere in relazione a una presunta serie di frodi in commercio sul vino (bot...

di Fabrizio Merli

Terre d’Oltrepo, indagato un enologo 

article BRONI. Dopo gli ex amministratori, nell’inchiesta sulla presunta frode del vino in Oltrepo, con al centro la cantina di Broni-Casteggio, vengono tirati in ballo anche gli enologi. È quanto emerge dall’ulteriore avviso di conclusione delle indagini notificato alcuni giorni fa dal sostituto procura...

di Maria Fiore

«Gli ex amministratori devono pagare» 

article BRONI. La cantina di Terre d’Oltrepo, finita al centro dell’inchiesta sulla truffa del vino, avrebbe subìto un danno di oltre 6 milioni di euro, tra imposte dell’Agenzia delle entrate, distrazioni di denaro e sanzioni degli ispettori antifrode. Danno di cui, secondo il tribunale di Milano, devono...

di Maria Fiore