Lungavilla, via al restyling per il prossimo campionato Il nuovo portiere è Migliari

Lungavilla. Il Lungavilla, in vista della prossima stagione di Prima Categoria, ha avviato un profondo restyling sul mercato, con tanti innesti di qualità che rinforzano il gruppo affidato al nuovo tecnico Gigi Cavallini. Il direttore sportivo del club biancoverde Luca Zanardi si sta muovendo con le idee chiare e si è già assicurato diversi tasselli di rango, seguendo la politica del giusto mix tra elementi di esperienza e giovani promesse da valorizzare. Gli acquistiNel Lungavilla che sta nascendo, il nuovo portiere è Thomas Migliari, in arrivo dal Bastida in Promozione e con alle spalle un campionato di Prima Categoria vinto con l'Asd Voghera. Mauro Romagnese, centrale difensivo in uscita dal Varzi, club di Promozione, di cui è stato un pilastro per parecchie stagioni, infonderà sicurezza e tempra caratteriale alla retroguardia biancoverde. Sempre dal Varzi, sceglie la destinazione Lungavilla un'altra bandiera varzese come Lorenzo Tagliani, esterno difensivo forte di un ampio curriculum in categorie superiori. Il ds Zanardi ha centrato un colpo di esperienza e personalità anche per la linea mediana, con l'approdo a Lungavilla di Raffaele Falvella, ex capitano del Bastida e nell'ultima stagione in forza al Broni in Seconda Categoria. Il Lungavilla è vigile anche nell'ambito degli innesti più giovani. In questa direzione, si riscontrano diverse facce nuove nell'organico biancoverde. Dalla juniores dell'Asd Voghera, sbarcano a Lungavilla il portiere Carmellino, il centrocampista Pasturensi e l'attaccante Saviotti. Vestirà la casacca biancoverde anche il baby Domenicali, centrocampista classe '99 in arrivo dalla juniores del Casteggio, figlio dell'allenatore Manuele, transitato sulle panchine di Voghera e Pavia. Mercato apertoIl ds Zanardi anticipa ulteriori movimenti di mercato e inquadra le operazioni del Lungavilla: «Posso dire che stiamo cercando di definire un ulteriore colpo importante, e contiamo di chiuderlo a breve. Riguardo al mercato condotto, la nostra volontà è di dare seguito al progetto di crescita che abbiamo intrapreso in questi anni. Non abbiamo l'assillo di dover ottenere un risultato preciso, ma il nostro intento è di costruire un progetto che possa consolidarsi nel tempo, mantenendo il Lungavilla a livelli più che dignitosi». --Alessandro Quaglini