OltreVoghe in trasferta Alghisi: «Con il Classe serve impegno e dignità»

VOGHERA. L'OltreVoghe chiuderà oggi la sua stagione deludente con la lunga trasferta di Classe, in provincia di Ravenna. I rossoneri, ultimi e già retrocessi, affronteranno i padroni di casa del Classe, bisognosi di punti per provare a centrare i playout- salvezza. La gara si giocherà a porte chiuse in base alla disposizione della Lega Nazionale Dilettanti legata alla mancanza della certificazione di agibilità dell'impianto sportivo di Classe. Nell'OltreVoghe, per l'ultimo impegno stagionale, si registra un ampio ricorso alla linea verde, con tre ragazzi del 2001 convocati, Chierico, Nascimbene e Zilocchi e la novità di un baby del 2002, l'attaccante Chiesa. «Mi sembra giusto dare alla società l'opportunità di valutare questi ragazzi - dichiara il tecnico rossonero Maurizio Alghisi - scenderemo in campo con la mentalità di non regalare niente a nessuno, come del resto nessuno ha mai regalato nulla a noi. Anche in questo match voglio che la squadra dimostri grande dignità». Nei rossoneri torna Casiraghi, dopo le due giornate di stop per squalifica. Nella lista degli assenti, si aggiunge Bassi, fermato per due turni dal Giudice Sportivo dopo l'espulsione rimediata con il Fiorenzuola. Si completa oggi dunque la stagione decisamente infelice dell'OltreVoghe, che lascia la Serie D dopo cinque tornei consecutivi vissuti nella massima categoria dilettantistica. Da domani, cominceranno le grandi manovre per dare un futuro solido alla società. Il primo step, promosso dall'assessore allo Sport del Comune di Voghera Gianfranco Geremondia, sarà quello di riunire i vari soggetti attivi nel calcio vogherese con l'intento di trovare una linea comune e unificare le risorse in una sola realtà calcistica. La proprietà stradellina dell'OltreVoghe è disposta a proseguire nel suo impegno, a patto che altre figure imprenditoriali legate alla città e al territorio, si avvicinino al progetto. --Alessandro Quaglini