Trattate nel depuratore anche acque radioattive

Dal 2008 al 2015 il depuratore di Mortara ha trattato acque contenenti del Cesio 137, un isotopo artificiale radioattivo. Erano acque conferite dalla bresciana "Capra Metalli". E il Cesio potrebbe essere finito anche nei fanghi poi smaltiti nei terreni agricoli tra Lomellina e Pavese. Per l'Arpa non ci sarebbe pericolo, ma l'associazione "Futuro sostenibile in Lomellina" lancia l'allarme: «Siamo preoccupati». barberis / PAG. 41