Furgoni in piazza Ducale Ascom: «Stop possibile ma non per tutti i negozi»

il casoAscom critica il progetto dell'amministrazione comunale di vietare piazza Ducale a auto e furgoni dei negozianti. Il presidente dell'associazione dei commercianti, Renato Scarano, ieri ha incontrato l'assessore Luigi Pigola per parlarne. «È la prima volta che ci viene spiegato direttamente che cambierà il regolamento - commenta Scarano. - Non siamo contrari in linea di principio perché neanche a noi piacciono i continui attraversamenti dei veicoli e la sosta indiscriminata in piazza Ducale. Ci riserviamo, però, di parlare con gli operatori commerciali perché crediamo che si possa creare qualche problema. Soprattutto sono ristoranti e bar ad aver bisogno di arrivi giornalieri di merce e non è detto che sia possibile sempre scaricare nelle strade limitrofe e spostarsi con i carrelli, magari con decine di chilogrammi di prodotti. Non è chiaro come ci si comporterà in caso di forniture ingombranti». I nodiI dubbi sono legittimi perché piazza Ducale ormai ha ripreso un forte appeal commerciale: sono otto i locali dove mangiare o bere. Una bella inversione rispetto alla tendenza di qualche anno fa e che aveva portato a un pericoloso deserto sotto i portici, specie nelle ore serali. «L'obiettivo dell'amministrazione - conclude Scarano - è liberare piazza Ducale da tutti questi accessi irregolari. È un problema che conosciamo da tempo e a livello di principio potremmo anche essere d'accordo». Bisognerà capire come potranno i commercianti conciliare le nuove regole e il proprio lavoro. La novità principale riguarderà però i veicoli di servizio ai negozi: sparisce il concetto di "carico e scarico" nella piazza voluta da Ludovico il Moro. Le nuove regole«Potenzieremo - dice l'assessore Luigi Pigola - le postazioni che sono a corona della piazza; da lì ci si muoverà con dei carrellini, come in tutte le città europee». Una rivoluzione per un monumento che è deturpato giornalmente da decine di furgoni, camioncini e auto, spesso al di fuori delle ore previste dall'attuale regolamento, ma che va organizzato nel migliore dei modi. Sembra probabile che alcune delle strade di accesso a piazza Ducale avranno delle aree dove i furgoni potranno sostare, scaricare e mettere sui carrelli la merce. Ma, per esempio, d'estate con un percorso troppo lungo potrebbe rischiare di compromettersi la salubrità di alcuni alimenti. Il regolamento dovrebbe essere pronto per febbraio: per permettere l'adeguamento a chi abita o lavora in piazza Ducale sembra però scontato che entrerà in vigore a luglio. --Oliviero Dellerba