Pistola alla testa della cassiera del super

di Adriano AgattiwMIRADOLOHa minacciato la cassiera con una pistola e si è fatto consegnare l'incasso. Poi il bandito solitario è fuggito in strada dove è risalito su un'auto scura e ha fatto perdere le tracce. Forse al volante c'era un complice. La rapina è stata messa a segno nel tardo pomeriggio di martedì al supermercato Simply di via Roma. Il bottino è di circa mille euro in contanti. I carabinieri hanno aperto un'inchiesta ma, per il momento, non ci sono tracce del bandito solitario che ha agito con grande sicurezza. Un uomo che evidentemente non temeva di essere riconosciuto.Il rapinatore è entrato in azione nel tardo pomeriggio di martedì. E'sceso dall'auto scura ed è subito entrato nel punto vendita di via Roma. Ha estratto una pistola da una tasca e ha minacciato la cassiera. «E' una rapina - ha detto - dammi subito i soldi». La dipendente di fronte alla minaccia dell'arma spianata non ha reagito. Ha aperto la cassa e il rapinatore ha arraffato l'incasso. Un bottino piuttosto consistente: circa mille euro in contanti. Poi la fuga a piedi sino all'auto scura. Una vettura che è ripartita a tutta velocità. I dipendenti del Simply hanno subito chiesto l'intervento dei carabinieri con una telefonata al 112. I militari della stazione di Chignolo Po e i colleghi del radiomobile della compagnia di Stradella si sono precipitati sul posto. Hanno raccolto le prime informazioni e hanno diramato le ricerche dell'auto in fuga che si è allontanata forse verso il lodigiano. Ma non c'è stato niente da fare per raggiungerla. Il bandito armato di pistola ha avuto il tempo sufficiente per far perdere le tracce. Le indagini sono proseguite anche oggi ma gli investigatori non hanno molti indizi a disposizione per un'inchiesta che sembra molto complicata.E' la seconda rapina messa a segno, nel giro di pochi giorni, nel Pavese. Era stata presa di mira anche una tabaccheria di Torrevecchia Pia. Anche lì era entrata in azione un bandito solitario che, armato di pistola, aveva minacciato il commerciante e si era fatto consegnare l'incasso. Il bandito era fuggito con duemila euro in contanti.Un complice lo stava aspettando in sella ad uno scooter usato per far perdere le tracce. Sono in corso accertamenti per scoprire se le due rapine sono collegate.