Moscatt a Pavia: «Hacker nel mio sito»

«Sono stato vittima dell'hackeraggio del mio sito internet, canale di massima divulgazione delle mie attività politiche ed istituzionali. Non sono il primo e sicuramente non sarò l'ultimo, ma spero che si possa risalire ai responsabili». Lo dichiara il capogruppo Pd in commissione Difesa alla Camera Tonino Moscatt (nella foto) a margine di un incontro a Pavia, dove ieri ha incontrato amministratori locali ed iscritti, in vista del prossimo appuntamento congressuale. Moscatt, avvertito dal suo staff, si è già recato presso le autorità preposte. Da tempo si occupa di temi legati alla cybersicurity, alla sicurezza, alla lotta all'estremismo jihadista e alle missioni internazionali italiane. Ieri l'incontro prima con il sindaco Massimo Depaoli e poi con i militanti e i dirigenti dei circoli. «L'appuntamento - spiega Roberto Calabrò, della segreteria cittadina - rientra all'interno della stagione congressuale del partito democratico». E il vice segretario cittadino, Gaspare Di Maria, afferma: «In questo momento è importante confrontarsi con chi ricopre incarichi di responsabilità a livello nazionale per capire meglio la situazione politica attuale e gli scenari futuri». «In vista del prossimo congresso - dice Moscatt - bisogna guardare al Paese e ai territori e quindi incontrare i circoli e le realtà vive. È determinante in quanto se crescono, cresce anche il partito. E se cresce il partito cresce il Paese stesso. (st.pr.)