masterchef a sannazzaro

Lomellina e Campania: come coniugare i sapori di terre così lontane in un unico menù? Ci penserà questa sera Amelia Falco, terza classificata allo show televisivo Masterchef Italia-4, in un laboratorio al ristorante Ottocentodieci di Sannazzaro. Dal podio del famoso talent show culinario al cuore della terra del riso: Amelia Falco sperimenta un'avventura di gusto che si celebrerà con l'esclusivo opening-event del locale e un confronto diretto e commentato con i gourmet. L'iniziativa ha l'obiettivo di presentare il progetto targato Eridano, con la partnership di riso Acquerello e della cantina Travaglino. Originaria di Caserta, Amelia Falco firmerà un menù improntato al dialogo tra due differenti universi gastronomici: da un lato la tradizione campana, dall'altro i sapori tipici della Lomellina, esperimento di "cucina fusion" al cento per cento tricolore, nel segno della contaminazione creativa e del connubio fra eccellenze regionali. «Alla base dei piatti che ho ideato – dichiara Amelia – c'è una precisa filosofia. Ho voluto creare un ponte tra i prodotti territoriali lomellini e la cucina partenopea, con un occhio di riguardo alla stagionalità. L'accurata selezione delle materie prime, l'impiego di prodotti a chilometro zero e la ricerca in ambito gastronomico sono aspetti che rientrano nella mia filosofia di lavoro». Amelia propone mozzarelle di bufale campane e verdure locali tra cui l'asparago di Cilavegna, i paccheri napoletani al peperone di Voghera, il croccate di salame di Varzi con gamberi rossi di Marzara, il riso lomellino al pomodoro San Marzano ed alla toma di Sannazzaro, vini oltrepadani di Travaglino.