Omnia sempre più “paviacentrica”

CAVA MANARA Omnia Cava Manara ha spostato la propria sede a Pavia. Questo è il frutto dell'accordo, ormai sostanzialmente ufficiale, con l'Accademia Pavia società giovanile con 200 tesserati che fa riferimento al volto storico della "fu" Pallacanestro Pavia Gianmarco Bianchi. E proprio in forza al trasferimento a Pavia la società guidata da Gianni Perruchon ha chiesto al Comune di Pavia di poter giocare i prossimi match del campionato interno di serie C gold al Palaravizza", storica casa della Pallacanestro Pavia ai tempi della A2 e dove ora gioca in serie B la Edimes Pavia. Con ogni probabilità quindi la società di Lungavilla, che si è trasferita l'anno scorso a Cava Manara ed ora arriva Pavia, giocherà nel tempio del basket pavese con il nome di Omnia Pavia. Due trasferimenti coincisi, entrambi, con due promozioni: dalla D alla C regionale con in panchina Gianni Cova a Lungavilla e dalla C regionale alla C gold nell'ultima stagione con il confermato Marco Celè. Un'operazione di "pavesizzazione" che passa anche dal mercato. Il primo colpo è stato l'acquisto del centro 25enne di Mortara (serie B) Marco Di Paola, già allenato in passato da coach dell'Omnia Marco Celè. Ora la società punta a tesserare, e l'accordo sembra vicino, con il play ex Vigevano (ma pavese "doc" ed esploso proprio con la Pallacanestro Pavia), Niccolò Cattaneo. «E' lui uno dei nostri obiettivi di mercato», conferma il presidente Gianni Perruchon. Non solo arrivi eccellenti, ma ci sono anche delle partenze dalla squadra che ha vinto ai play off in C regionale dopo un entusiasmante testa a testa con Vigevano (poi prima alla fine) e che Omnia ritroverà in C gold così come le altre due neopromosse Robbio e Voghera. Lasciano Armana, che si ritira, Galluccio, che andrà all'estero per motivi di studio, e Fasani.