Carta clonata alla barista, due denunce

GARLASCO I carabinieri di Garlasco hanno denunciato due donne per i reati di indebito utilizzo di carta di credito, truffa e riciclaggio. Destinatari del provvedimento sono A.N., 39 anni, residente a Napoli, casalinga, incensurata e C. S., 49 anni, residente a Napoli. Le indagini dei carabinieri hanno portato alle due donne che sono accusate di essere responsabili della clonazione della carta di credito di una 39enne di Garlasco, barista. La truffa sarebbe avvenuta a marzo. In particolare C. S., dopo aver attivato un "conto gioco" utile per le scommesse on line, vi aveva fatto confluire la somma di 300 euro prelevata dal conto corrente della barista lomellina, attraverso l'appropriazione dei dati della sua carta di credito. Per rendere più difficoltosa la tracciabilità, il denaro asportato, in accordo con A.N., veniva versato sul "conto gioco" di quest'ultima, fingendo una perdita a una partita a poker on-line.