Mortara sfida la bestia nera Torino

MORTARA C'è grande curiosità e attesa nel vedere all'opera la Expo Inox Mortara questa sera (ore 20.30, arbitri Ciregna di Travacò Siccomario e Meloni di Salsomaggiore) lontano dal Palaguglieri, ovvero in una situazione che negli ultimi dieci mesi l'ha vista sempre soccombere. Il Cus Torino è la bestia nera dei gialloblu lomellini che lo scorso anno, alla prima stagione di serie B di basket, si erano fatti sorprendere all'andata in casa dopo un overtime e travolgere al ritorno. E, se non bastasse, al Palacus di via Panetti a Torino, la Expo Inox perse anche contro un altro team torinese gara1 delle semifinali play off di serie C qualche stagione fa. Contro la cabala, la tradizione e le cattive abitudini, si potrebbe dire quindi e se lo augura anche coach Alfonso Zanellati che vuole capire se la prestazione di sabato scorso all'esordio casalingo con Oleggio, per i primi tre quarti abbondanti davvero sontuosa, è stata un segnale attendibile, con tutti i rischi di valutazione di inizio stagione, o meno. «La gara con Oleggio ci ha dato ottime indicazioni, compreso l'aver visto la squadra resistere e vincere comunque contro un'avversaria forte ed in rimonta, ma quella col Cus Torino sarà un'altra battaglia, con caratteristiche tutte diverse rispetto alla partita appena giocata. Soprattutto, sono curioso di vedere la mia squadra all'opera in trasferta, situazione che per noi, per buona parte della stagione scorsa, ha rappresentato spesso un problema». Il Cus Torino ha perso di misura all'esordio sul campo del Bottegone al termine di una partita in cui le difese hanno soverchiato gli attacchi (55-49) e resta una squadra solida, molto difficile da affrontare, ruvida ed essenziale, amante di ritmi elevati e condotta in panchina da un vecchio bucaniere del calibro di Antonello Arioli, l'uomo che ha portato Tortona addirittura in Lega Silver. Mortara riparte dalla prestazione e dai numeri della vittoria contro Oleggio, team che ritroveremo certamente in zona nobile a fine stagione. Fabio Babetto