Tortona e Sale, la questura chiude tre locali notturni

La polizia locale di Tortona ha programmato una costante e continua presenza delle sue pattuglie sul territorio durante il periodo ferragostano. Il comandante della polizia locale si è adoperato per garantire la presenza tutti i giorni dal lunedì al giovedì dalle 7,30 alle 19,30; venerdì e sabato dalle 7,30 all'1,30 dei suoi uomini. E' stato anche diffuso un semplice decalogo di regole utili a scongiurare i furti in appartamento. TORTONA Per motivi di ordine pubblico e sicurezza la questura di Alessandria ha chiuso due locali in città e uno a Sale. Si tratta del «New Moulin Rouge» a Tortona sulla statale per Alessandria 33, del New Gattopardo, sempre a Tortona sulla statale per Voghera 9 e, del «New Dondolo» di Sale in via Rosselli 9. Il provvedimento è stato emesso a seguito di una specifica intensificazione delle attività di controllo del territorio disposte dal questore di Alessandria anche a mezzo di controllo di esercizi pubblici, Nel corso dei controlli è stata rilevata la presenza di pregiudicati e di attività che non avevano nulla a che vedere con le finalità dei circoli che, come noto, devono avere uno statuto e prevedono l'accesso solo per i soci. Al riguardo, sono in corso accertamenti anche da parte della squadra amministrativa della questura. I provvedimenti amministrativi sono stati illustrati ieri in una conferenza stampa che si è svolta presso la questura di Alessandria alla presenza del capo della Divisione anticrimine Alessandro Perugini e del commissario capo Samuele Rossi. «L'attenzione dell'attività di prevenzione e controllo – è stato detto – si è concentrata, nelle ultime settimane, anche a seguito dell'operazione di polizia giudiziaria denominata «Blue Night» che, come noto, ha portato anche al sequestro di 5 locali notturni, su locali di tipologia simile. Sono stati quindi programmati ed eseguiti una serie di controlli, da parte della squadra amministrativa della questura, alcuni dei quali svolti insieme ai militari della Guardia di Finanza». Angelo Bottiroli