Vigevano, roster chiuso con Kapedani

VIGEVANO Un gigante dai Balcani per sognare la C nazionale. Ermal Kapedani (albanese di nascita, cresciuto in Italia, avviato al basket a Casalpusterlengo) è il nuovo lungo di Vigevano. «L'uomo che volevo, il migliore sulla piazza che potevamo prendere – dice coach Alessandro Munini –. Uno che sa prendere rimbalzi, ma anche segnare». La rosa della Nuova Pallacanestro Vigevano, la società che ha idealmente ripreso le redini la Pallacanestro Vigevano (scomparsa nel 2010 dopo i play off per salire in A1), è così completa. Kapedani sostituisce idealmente l'esperto lungo Andrea Bocca, che ha lasciato il basket giocato ma resterà nell'orbita della squadra di Munini con un ruolo tecnico nello staff del coach ducale che avrà come secondo il confermato Paolo Vallin. Nel roster a disposizione di Munini verranno inseriti solo alcuni giovani della Cat Vigevano, una delle società che insieme a Tromello e al Nuovo Basket Vigevano, ha dato vita al progetto di rinascita ducale verso il basket che conta nel 2013 prendendo il titolo sportivo di Siziano. Una squadra che sicuramente, forte anche di un pubblico da categoria superiore nel bollente palaBasletta di via Carducci, può puntare alla promozione. Sarà una sfida intensa: stando in zona anche Robbio punta in alto, così come Lungavilla. Senza contare le milanesi. Vigevano però ha giocatori che nel curriculum hanno stagioni e stagioni in categorie superiori come Ceper e i pavesi Cattaneo e Quaroni, Ora l'arrivo di Kapedani, 29 anni e 207 centimetri d'altezza, completa la squadra. Il gigante balcanico, cresciuto in Italia, ha fatto le giovanili a Castelletto Ticino e Casalpusterlengo. Poi, nemmeno ventenne, una stagione in B2 ad Omegna con la promozione in B1. Dopo di che sempre in giro per l'Italia tra la terza e la quarta serie nazionale: Ostuni, Saronno, Lucera, Loano ed infine il ritorno verso la sua zona ad Oleggio dove nell'ultima stagione ha conquistato da protagonista la promozione dalla Dnc alla Dnb con una media di 21 minuti giocati a partita, 6,24 punti segnati e 7,28 rimbalzi strappati. A fine agosto il via alla preparazione, a metà settembre il campionato. Vigevano è nel girone con Voghera, Gambolò, Robbio e Lungavilla,Lesmo, Sesto San Giovanni, San Pio X Milano, Cernusco, Cusano, Ebro Milano, Soul Milano, Basketown Milano, Sant'Ambrogio Milano, Social Osa Milano e Milano 1958. (s. bar.)